La prima giornata di campionato, tradizionalmente, nasconde in sé insidie imprevedibili, legate alla condizione atletica delle squadre, che normalmente in questa fase sono in fase di rodaggio. Se aggiungiamo a questo il fatto che il Bari debutta in un derby, quello con la Virtus Francavilla, e su un campo sul quale l’anno scorso ha perso  per 1-0, in una gara costata la panchina a mister Cornacchini, gli ingredienti per un pomeriggio complicato ci sono tutti. Se si pensa che, a febbraio scorso, il Catanzaro di Auteri in trasferta contro i biancazzurri ha perso addirittura 4-0, si capisce la difficoltà dell’impegno. Non va dimenticato, inoltre, che sono ben 3 gli ex biancorossi che oggi militano nelle fila del team di mister Trocini.

La rosa dei brindisini, infatti, conta tra gli effettivi il barese purosangue Fabio Delvino, difensore centrale ventiduenne, che ha mosso i primi passi nel settore giovanile del club della sua città. In questo match potrebbe partire dalla panchina. Chi ci sarà sicuramente dall’inizio, invece, è il numero 10 Leonardo Perez, attaccante con trascorsi in Primavera in riva all’Adriatico, senza mai esordire in prima squadra. Lui, autore di 13 gol nella stagione scorsa, ha già segnato ai galletti in passato, con le maglie di Cittadella ed Ascoli, in B.

Altro ex dell’incontro è Andrea Bovo, trentaquattrenne, reduce dal prestito semestrale al Siena, e possibile partente nel mercato in corso. Il centrocampista vanta una presenza nel Bari di Maran, nel 2006. Proprio in vista di una sua possibile cessione, però, non è stato convocato per l’incontro di oggi.  

Sezione: In Primo Piano / Data: Dom 27 settembre 2020 alle 13:00
Autore: Giovanni Gaudenzi
Vedi letture
Print