Giuseppe Alberga, 54 anni, per oltre un ventennio è stato, prima da estremo difensore e poi da preparatore dei portieri, una figura importante nella storia dei galletti. Ma ha trovato il tempo, nel corso della sua carriera, di collaborare anche con l’attuale allenatore dei biancorossi Gaetano Auteri. Faceva parte, infatti, dello staff del tecnico siciliano, durante le esperienze al Matera ed al Benevento, dal 2014 al 2016.

Oggi, parlando in esclusiva ai nostri microfoni, l'ex numero uno si dichiara molto felice dei risultati raccolti sul campo dal mister di Floridia: “Secondo me i De Laurentiis gli hanno messo a disposizione un collettivo di altissimo livello, per la serie C. Le sue compagini lavorano tantissimo, ed hanno una preparazione tattica ed atletica assolutamente ragguardevole, paragonabile solo a quella di Antonio Conte. È indubbio che il Bari abbia dei ricambi di primo piano, di qualità indiscutibile. Avere due giocatori per ruolo di assoluto valore è il sogno di tutti gli allenatori. Già si inizia ad intravedere la mano di Auteri, nonostante si siano giocate tantissime partite in questo inizio di stagione. Ora, grazie alla prossima giornata di riposo, potrà lavorare tranquillamente e far assimilare ancor meglio gli schemi ed i movimenti del suo gioco ai suoi ragazzi”.

Per Alberga, in quest’annata sportiva, una nuova avventura professionale, come assistente di Ragno, coach del Bitonto, retrocesso d'ufficio in D dalla giustizia sportiva: "Mi spiace molto per quel che è successo a questa società, meritava la Lega Pro. È un club ben organizzato, con una proprietà importante. Il presidente è molto attento. Purtroppo, quest’anno abbiamo dovuto costruire la squadra in tutta fretta, ma abbiamo un’ottima rosa, con calciatori anche di categoria superiore. Siamo al completo solo da otto giorni. Credo che ce la vedremo con Taranto, Casarano ed Altamura. Abbiamo ambizioni di alta classifica, ma ora dobbiamo solo lavorare a testa bassa e ringraziare tutti i tesserati per l’impegno che ci stanno mettendo”.

Sezione: Esclusive / Data: Lun 12 ottobre 2020 alle 15:30
Autore: Giovanni Gaudenzi
Vedi letture
Print