Intervistato da TuttoBari.com, Nicola Legrottaglie ha parlato della stagione dei biancorossi, conclusa con l'eliminazione in finale dei playoff: "Chiaramente a Bari tutti aspettavano la promozione in B, da pugliese lo speravo anche io così come mi auguravo che l'altra squadra della nostra regione, il Lecce, potesse salvarsi. Però nel calcio, come nella vita, non sempre si raggiungono gli obiettivi, bisogna riprovarci. I biancorossi sono stati bravi ad arrivare sino in fondo ai playoff, anche se è mancato qualcosa nel rush finale". 

Legrottaglie continua commentando il lavoro della società"Non capisco come si possano criticare i De Laurentiis, è assurdo, i fatti dicono che hanno vinto subito la D ed al secondo colpo hanno sfiorato la B. Credo che la città di Bari debba stringersi attorno alla proprietà, unendo l'ambiente arriveranno i risultati ed il club tornerà in alto. Non dimentichiamo mai la condizione in cui si era due anni fa".

Da tecnico che ha allenato in C, Legrottaglie parla anche delle insidie del campionato: "Non credo che la difficoltà dipenda dalla categoria in cui si è, conta molto l'identità e la fiducia nel proprio lavoro, insieme alla visione ed alla convinzione nel raggiungere gli obiettivi. Certo, in Serie C si trovano campi e situazioni diverse, ma sono cose a cui ci si adatta".

Spazio ad un commento sulla ripartenza dopo l'eliminazione: "Leggo molta gente parlare di fallimento, sarei molto attento. È stato un anno transitorio in un progetto a lungo termine, non userei termini esagerati e negativi. Non tutti riescono a salire al primo tentativo, si riparte dalle certezze e dalla chiarezza che hanno avuto quest'anno":

Sezione: Esclusive / Data: Ven 07 agosto 2020 alle 19:30
Autore: Raffaele Digirolamo
Vedi letture
Print