L'avventura di Simone Simeri in maglia biancorossa ha raggiunto il capolinea? Tutti gli indizi fanno trarre questa conclusione, all'interno di un puzzle complesso e che da qui alle prossime settimane terrà banco. Qualcosa sembra essersi rotto nell'idillio tra l'attaccante partenopeo e il tecnico Auteri: dopo la partita con la Ternana in cui Simeri venne sostituito per Montalto, è arrivata tanta panchina. Domenica con la Vibonese, una gara da vincere a tutti i costi, Auteri ha lasciato al bomber solo le briciole, ricordando quanto fatto nelle ultime settimane da Antonio Conte con Eriksen.

L'amore di Simeri per il Bari, sia chiaro, è immutato, ma oggi le sue strade e quelle biancorosse sono più lontane che mai. Il Perugia fa pressing, con mister Caserta - da sempre suo estimatore - che farebbe carte false pur di averlo in Umbria. Fino a qualche mese fa Simeri ricopriva con Antenucci una delle coppie gol migliori d'Italia. E' naturale chiedersi allora perché si è arrivati a questa situazione da dentro o fuori.

Auteri ha da sempre dichiarato fiducia nel giocatore, ritenendolo importante. Il mister su questo non bleffa, perché metterlo in campo con la Ternana, nella gara più importante dell'anno, relegando in panchina giocatori come Montalto, Citro, D'Ursi e Candellone, non è da poco. Proprio in quella maledetta gara, Simeri uscì dal campo borbottando qualche parola di troppo. Romairone qualche giorno dopo rimarcò il comportamento sbagliato dell'attaccante e lo stesso Auteri nelle conferenze successive è sembrato piuttosto seccato a domande sulla questione Simeri.

Non si sa bene cosa sia successo e forse mai verrà alla luce, ma i tifosi in questa particolare diatriba hanno preso le difese di Simeri: sui social la maggior parte dei commenti è contro Auteri, accusato di aver fatto fuori l'attaccante (insieme ad un altro pupillo della tifoseria come Hamlili). Prese di posizioni francamente troppo dure, che portano ad un clima non sereno, con effetti evidenti in campo. Contro la Vibonese i galletti sono apparsi leggermente nervosi, con Montalto che si è preso due giornate di squalifica e Sabbione mandato fuori per due falli in pochi minuti. Nel frattempo la Ternana scappa, e questo clima di caccia alle streghe non fa che fare il gioco degli umbri...

Sezione: Focus / Data: Mer 16 dicembre 2020 alle 21:00
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print