Conferenza stampa prepartita per mister Vincenzo Vivarini in vista della sfida di domenica al 'Partenio-Lombardi' di Avellino. Queste le sue parole: "E' una partita dalle insidie molto alte, da affrontare con grande attenzione. Bisogna essere concentrati sulle cose da fare in campo con massima determinazione e umiltà. Non dobbiamo cadere in provocazioni o problemi al di fuori di quelli tattici e di campo. Dobbiamo fare uno step ulteriore di crescita soprattutto nell partire fuori casa. Bisogna dimostrare di avere il piglio giusto, la personalità e l'aggressività giusta e questa partita può darci le risposte giuste".

Sull'Avellino: "Abbiamo messo in preventivo il pressing alto loro, e quindi dobbiamo mostrare di non sopperire al loro pressing ma avere soluzioni per venire fuori velocemente. Mi aspettavo un discorso del genere e abbiamo lavorato in settimana apposta. Conosco Capuano avendoci giocato contro e di conseguenza abbiamo lavorato in funzione di questo. Sarà una partita con aspetti diversi dalle altre. Loro vorranno bloccarci le fonti di gioco, per cui noi abbiamo optato per altre soluzioni, per avere ricerca di profondità. Noi non facciamo tiki taka, ma giochiamo con delle idee ben precise e con dei punti di riferimenti precisi, che voglio siano cercati in velocità".

Sul turn over: "E' iniziato dalla settimana scorsa un ciclo di partite ad alto rischio con squadre attrezzatissime. Adesso ne avremo tre in una settimana. Devo curare questo aspetto. In settimana abbiamo avuto qualche problemino. Spero di recuperare qualcuno nell'allenamento odierno, come Scavone che si è allenato differenziato dalla squadra. Awua può sostituire Hamlili, ma abbiamo provato anche Terrani che ha tutte le qualità per imporsi in questo campionato. L'ho provato con insistenza e ha risposto positivamente. Folorunsho si è allenato poco, ma ha grandi potenzialità ed è un bel giocatore". 

Sugli attaccanti: "Ci stiamo lavorando tantissimo, ritengo che fanno la differenza. Si sono messi a disposizione e infatti questo si riesce a vedere già delle combinazioni che fanno. Loro devono pensare a lavorare e stare tranquilli. Ferrari è molto utile a questa squadra, quando la partita diventa sporca con caratteristiche diverse dal fraseggio e velocità lui ci dà profondità e forza in gioco aereo. Ha grande volontà e applicazione, fisicamente è in difficoltà e spero di poter sfruttare le sue potenzialità". 

Sul momento: "Domani sarà importante. Io preferisco guardare al lungo termine. Ci tengo ad arrivare bene alla fine del girone d'andata. Questa partita può darci uno slancio. Ci aspetta un trittico proibitivo, insieme alla partita con la Ternana. Per questo metteremo la miglior formazione possibile. Dobbiamo fare risultato perché ti dà forza per le prossime gare. Non farei calcoli sulla classifica e sugli scontri diretti, è ancora troppo presto. L'importante è arrivare a fine girone d'andata con questa classifica".

Sulla difesa: "Stiamo lavorando molto sui calci piazzati. Abbiamo saltatori molto molto bravi e diligenti nel rispettare le mansioni che do. Bisogna migliorare ancora ma sono contento del reparto difensivo. Abbiamo concesso pochissimo, pure a livello di occasioni agli avversari. Ma è un plauso da fare a tutta la squadra".

Sezione: In Primo Piano / Data: Sab 19 Ottobre 2019 alle 13:42
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print