Bianco 10 anni dopo: interditore, regista e talismano del Bari

12.09.2019 21:00 di Walter Franco   Vedi letture
Bianco 10 anni dopo: interditore, regista e talismano del Bari

Pur avendo iniziato il campionato "arrancando" un po', facendo molta più fatica del previsto nel portare a casi i tre punti, la rosa di cui può quest'anno disporre mister Cornacchini è inequivocabilmente di primissimo livello, ed è stata ulteriormente arricchita dagli ultimi due colpi di mercato giunti al fotofinish, che hanno maggiormente potenziato la già forte linea mediana biancorossa: Theophilus Awua e Raffale Bianco, tornato a vestire la maglia del Bari dopo ben 10 anni.

Il calciatore nativo di Aversa, è però oggi un calciatore molto diverso dal giovane centrocampista di 21 anni che entrò a far parte del Bari dei miracoli di Antonio Conte. Arrivato a Bari quasi come un "oggetto misterioso", provenendo da quella Juventus che stravinse il campionato di Serie B dell'anno precedente, Bianco si dimostrò subito un calciatore estremamente duttile e funzionale, ben comportandosi nell'adattamento a terzino, scelto per lui da Conte, pur trattandosi di un ruolo decisamente non suo.

Da allora però di acqua sotto i ponti ne è passata tanta, e Raffaele Bianco di esperienza ne ha maturata tantissima. Sono ben 8 i campionati disputati dal neo-centrocampista del Bari fra Serie A e Serie B, su un totale di 11 stagioni, durante i quali il centrocampista campano ha dimostrato di essere un validissimo regista arretrato, ugualmente capace sia in fase di costruzione della manovra che in fase di copertura e di "rottura" del gioco avversario. E' infatti questo quello che viene chiesto a Bianco nella sua nuova avventura con la maglia del Bari: garantire quell'ordine e quelle geometrie a centrocampo che sono, sino ad ora, mancate nelle gare disputate dai galletti.

Determinato più che mai, e perfettamente consapevole dell'importanza del ruolo che ci si aspetta lui rivesta nel Bari, oltre che delle elevate aspettative in lui riposte dalla società e dal ds Matteo Scala, Raffaele Bianco ha già ampiamente esplicitato a telecamere e microfoni la sua voglia di far bene. Un giocatore completo, che nella sua carriera ha spesso rivestito anche il ruolo di autentico talismano per le squadre nelle quali ha militato. Sono state infatti ben 5 le promozioni conquistate dal 32enne centrocampista, vestendo le maglie di Juventus, Bari, Spezia e Carpi. Nella fila dei biancorossi emiliani, Bianco ha ottenuto addirittura 2 promozioni: nel 2013 dalla Lega Pro alla Serie B e nel 2015 dalla B alla A. Numeri importanti, da vero specialista nelle promozioni, che tutti i tifosi biancorossi si augurano possano essere ulteriormente arricchiti al termine della attuale stagione.