"Sono, prima di tutto, dispiaciuto per i tre club che non si sono iscritti. Si è rilevato un alto numero di iscrizioni anche in un periodo difficile per tutto il Paese: ciò si deve principalmente alla capacità attrattiva della Lega Pro e del suo campionato oltre alle misure adottate come l’abbassamento dei costi. Il timore più grande è legato alla ripresa per una serie di fattori: se non viene allentato il protocollo sanitario, se non si riaprono gli stadi e se non ci sono gli sponsor. In autunno, a questo, si aggiungerà la restituzione di quanto rinviato per tributi e tassazioni. Non c’è più tempo, si rischia il collasso. La situazione potrebbe diventare non sopportabile per i club e per la funzione sociale che opera la Lega Pro sul territorio". Così il presidente della Lega Pro Ghirelli nelle dichiarazioni riprese da TuttoC.

Sezione: Serie C / Data: Gio 06 agosto 2020 alle 18:30
Autore: Redazione TuttoBari
Vedi letture
Print