Intervistato da TuttoC, Ciccone - ex dirigente biancorosso - parla del campionato: "È giusto fermare i campionati, con la salute non si scherza. Mi vien da ridere quando sento parlare di finire il campionato e di calciomercato. Ma di cosa parliamo? È vero che bisogna avere la speranza di poter ricominciare ma a questo punto ritengo molto difficile che il campionato possa iniziare. Questo virus è una saetta che va a tremila all'ora e non sai come fermarla".

"So che le prime in classifica, se non verranno promosse in Serie B, subiranno un danno enorme. Sarebbe giusto premiarle ma bisognerebbe gestire anche le retrocessioni. Non puoi fare una cadetteria con 25 squadre, è improponibile. Quando vorresti giocare, sempre in infrasettimanale?", l'opinione di Ciccone.

Sezione: Gli ex / Data: Mar 31 marzo 2020 alle 22:00
Autore: Redazione TuttoBari
Vedi letture
Print