Micai salva il risultato, male Kozak. Le pagelle

17.03.2018 17:40 di Francesco Serrone  articolo letto 11942 volte
Micai salva il risultato, male Kozak. Le pagelle

Terzo pareggio consecutivo per il Bari che grazie a un'ottima prestazione del suo portiere Micai riesce a strappare un punto nello scontro diretto col Cittadella. Gli uomini di Grosso hanno confermato le difficoltà d'approccio alla partita già palesate con Pro Vercelli e Spezia. Decisamente meglio la ripresa anche se la squadra ha faticato non poco per creare occasioni pericolose. Lo zero a zero finale permette di allungare a sei la striscia di gare senza sconfitte e di mantenersi in scia delle prime.

Di seguito le pagelle dei biancorossi:

MICAI 6,5 Salva il risultato con tre interventi di assoluto spessore mettendosi alle spalle le critiche per il gol subito a tempo scaduto con la Pro Vercelli;

ANDERSON 6 Schierato nel suo ruolo naturale prova a sostenere la manovra offensiva ma l'intesa con Improta è da rivedere;

DIAKITE' 6 Recupera molti palloni sfruttando la sua forza fisica. Rischia l'autogol con un goffo colpo di testa. Costretto ad abbandonare il campo per infortunio;

MARRONE 5,5 Non commette grosse ingenuità anche se nell'uno contro uno ha un altro passo rispetto agli attaccanti avversari. Graziato da Arrighini nei minuti finali;

BALKOVEC 6 Riproposto titolare da Grosso mostra di non essersi ancora pienamente inserito. Sua l'unica occasione pericolosa del Bari nel secondo tempo;

BASHA 6 Più utile che appariscente anche se ogni tanto si prende dei momenti di pausa;

TELLO 6 Sempre nel vivo della manovra, fatica a trovare gli spazi per inserirsi a sostegno delle punte;

HENDERSON 6 Moto perpetuo, lotta e combatte su ogni pallone. Quando c'è andare nel contrasto non si tira mai indietro;

IMPROTA 5,5 Poco incisivo, sbaglia molti appoggi. E il periodo d'astinenza dal gol continua ad allungarsi;

KOZAK 5 Lento e macchinoso. I compagni provano a servirlo con una serie di traversoni, non sempre precisi, facile preda della retroguardia patavina;

CISSE' 6 Schierato prima sull'esterno e poi al centro è il più in palla del tridente d'attacco ma tende a giocare troppo lontano dall'area di rigore;

BRIENZA 6 Stavolta non gli riesce di togliere le castagne dal fuoco come nelle precedenti partite. Rimane il fatto che quando c'è lui la palla scorre in maniera molto più fluida;

GALANO 6 Non al top della forma. Disputa gli ultimi venti minuti senza riuscire ad incidere sul match;

EMPEREUR SV

GROSSO 6 La notizia positiva è che continua a non perdere nonostante gli infortuni e una condizione fisica che non può essere al massimo giocando tre volte in sette giorni. Quella negativa è che non riesce a vincere e che in attacco, inceppatisi Galano e Improta, non riesce a trovare soluzioni alternative.