Dopo due pareggi di fila, il Bari vuol ritrovare la gioia dei tre punti. Troppo il distacco dalla Reggina capolista per permettersi passi falsi, il Bari - nel terzo derby del suo campionato, contro il Bisceglie - vuole ottenere l'intera posta in palio.

QUI BARI: Potrebbe cambiare qualcosa nel suo consueto undici, Vincenzo Vivarini. E' rimasto ancora a casa Scavone, mentre tra i convocati ha rifatto capolino Hamlili, recuperato assieme a Bianco. Vivarini schiererà entrambi o risparmierà almeno uno dei due dall'inizio? Awua, Folorunsho e Schiavone sono abili e arruolabili. Certo è che una chance potrebbe essere data a centrocampo a Terrani: mezz'ala con licenza di raccordare con l'attacco in un modulo che, con lui, potrebbe slittare su un più spregiudicato 3-4-1-2 in fase offensiva. A sinistra potrebbe spingere Corsinelli e non Costa (non al top).

Bari (3-5-2): Frattali; Sabbione, Di Cesare, Perrotta; Berra, Hamlili, Bianco, Terrani, Corsinelli; Simeri, Antenucci.

QUI BISCEGLIE: Pochesci schiera il 3-5-2. Turi corre sulla destra di uno schieramento compatto, con l'altro ex Ebagua in ballottaggio con Longo per affiancare Gatto.

Bisceglie (3-5-2): Casadei; Hristov, Piccinni, Zigrossi; Turi, Abonckelet, Zibert, Ferrante, Diallo; Gatto, Ebagua.

Sezione: In Primo Piano / Data: Dom 10 Novembre 2019 alle 07:45
Autore: Redazione TuttoBari
Vedi letture
Print