E’ stata una di quelle domeniche da cancellare in fretta per il Bari. Dopo la ventata d’entusiasmo e l’avvio positivo sotto la nuova gestione tecnica, la squadra è incappata in una sconfitta, la prima con Carrera in panchina. L’ultimo allenatore biancorosso battuto alla quinta partita assoluta era stato Ventura nel 2009 (0-1 Cagliari). Il Potenza si è imposto con il parziale di 0-2, che al San Nicola non si vedeva dal settembre 2017 contro il Venezia in Serie B. In casa si era incassata più di una rete solo una volta in questo campionato, nel ko 1-3 con la capolista Ternana. Quello di ieri è stato la quinta batosta stagionale, la terza tra le mura amiche, violata solo una volta nella precedente annata.

Nessuna rete in casa realizzata dal Bari, evento già accaduto con Vibonese (0-0) e Viterbese (0-1). Primi di questi stop i galletti avevano raggiunto una striscia di 31 partite consecutive a segno in campionato, iniziata nell’ottobre 2018. Bomber Antenucci, protagonista in negativo delle occasioni migliori della gara, è ormai a secco dal 30 gennaio, saltando 4 partite per infortunio e rimanendo secco nelle ultime 3.

Rotta, inoltre, la striscia positiva nei precedenti con il Potenza. I lucani hanno conquistato il secondo successo assoluto contro il Bari, il primo fuori casa. L’altro risaliva al primo confronto ufficiale tra le due formazioni, datato novembre 1964. Da quel momento i galletti avevano sempre battuto i rossoblu nei 7 confronti successivi dal 1965 al 2020. Il Potenza nei 4 incroci antecedenti al San Nicola era riuscita a segnare solo una rete, nel 2-1 della passata stagione firmata da Emerson, che aveva accorciato le distanze alle marcature di Simeri e Terrani.

Tra le presenze spicca la numero 75 per Bianco e la 60 per Frattali, rispettivamente al secondo e terzo posto tra i giocatori attualmente sotto contratto. In testa c’è sempre capitan Di Cesare, a quota 132, assente però dal 3 febbraio. Da segnalare, infine, l'ennesima espulsione (ottava nel Girone C) ai danni di un calciatore del Bari, stavolta sul taccuino dei cattivi è finito Marras, che non subiva un provvedimento disciplinare di tale portata da Lecce-Pescara 2-0 del Marzo 2019. 

Sezione: In Primo Piano / Data: Lun 08 marzo 2021 alle 07:00
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print