Un sorriso a metà per il Bari dopo il pareggio di Catania. Non è bastata la seconda rete in pochi giorni di Cianci per regalare il successo alla formazione di mister Carrera. L’attaccante arriva così a quota 12 marcature stagionali, in vetta alla classifica cannonieri del Girone C insieme al compagno di squadra Antenucci e Partipilo. L’altro protagonista del pomeriggio è stato senza dubbio Frattali con il rigore parato in pieno recupero a Dall’Oglio, evitando così una sconfitta con gli etnei che manca dal 2010 (6 gare da imbattuti). L’estremo difensore si conferma uno specialista dagli undici metri dopo i due intercettati nel ko in rimonta di Teramo.

Lontano dal San Nicola i galletti sono secondi come rendimento in campionato nonostante il misero punto conquistato nelle ultime due uscite, già accaduto all’andata tra Monopoli e Foggia, tra l’altro le uniche gare in cui non si è segnato. Quello di ieri è stato il primo pareggio con il parziale di 1-1 tra Catania e Bari al ‘Massimino’ dopo oltre 70 anni di scontri diretti. In questo campionato i galletti ne avevano già raccolti 5, di cui solo uno in trasferta, sempre in Sicilia contro il Palermo.

Le proteste nel finale di gara sono costate caro a Bianco, espulso dal direttore di gara. Il centrocampista ha ricevuto il quarto cartellino rosso in carriera, il primo a Bari. Non veniva allontanato dallo 0-0 del maggio 2019 tra Perugia e Cittadella. Nelle 24 partite di questo campionato si contano ben 6 espulsioni ai danni dei galletti, praticamente in media una ogni quattro gare. Bene Sarzi Puttini al suo secondo assist stagionale dopo quello a D’Ursi nel pareggio contro la Cavese. Tra le presenze in biancorosso: Sabbione tocca quota 55 mentre Ciofani e Maita arrivano a 35.

Sezione: In Primo Piano / Data: Lun 22 febbraio 2021 alle 11:10
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print