Il Bari vuol ricucire la ferita di sette giorni fa. Contro il Teramo i biancorossi hanno avvertito lo schiaffone e in settimana in tanti hanno posto l'accento sulla delusione: oggi, contro il Rende in Calabria, la squadra di Vivarini vuol annullare quel rammarico e riprendere per mano il discorso con i tre punti. Non si può, del resto, più sbagliare. La distanza dalla Reggina ha raggiunto il livello di allerta: il Bari da qui alla sosta deve conquistare con i denti tutti i punti che la strada gli offrirà di fronte.

QUI BARI: Tutti disponibili, eccezion fatta per Costa, out per la seconda domenica di fila. Il Bari non cambierà volto rispetto alle ultime uscite. Perrotta agirà ancora come terzino adattato. Hamlili, Bianco e Schiavone comporranno il centrocampo. Terrani (ancora favorito su Floriano e Neglia) sarà il trequartista alle spalle del duo Simeri-Antenucci. Partirà dalla panchina D'Ursi, recuperato ed ora eventuale arma da ripresa.

Bari (4-3-1-2): Frattali; Berra, Sabbione, Di Cesare, Perrotta; Hamlili, Bianco, Schiavone; Terrani; Simeri, Antenucci.

QUI RENDE: Ultimo in classifica, il Rende non vuol recitare il ruolo della vittima sacrificale. I calabresi si schiereranno con tre punte.

Rende (4-3-3): Savelloni; Vitofrancesco, Nossa, Bruno, Blaze; Murati, Ndiaye, Scimia; Giannotti, Vivacqua, Rossini.

Sezione: In Primo Piano / Data: Dom 1 Dicembre 2019 alle 07:30
Autore: Redazione TuttoBari
Vedi letture
Print