Scala non si nasconde: mercato top, ora i risultati. L'inizio difficile...

04.09.2019 19:15 di Gianmaria De Candia   Vedi letture
Scala non si nasconde: mercato top, ora i risultati. L'inizio difficile...

L'organico del Bari 2019/2020 rispecchia perfettamente le volontà e le aspettative della dirigenza. In conferenza stampa Matteo Scala si è detto ampiamente soddisfatto del lavoro svolto in sede di mercato, grazie soprattutto agli investimenti della società, che hanno permesso di agevolare le trattative economiche più complicate. Anche i colpi dell'ultimo giorno, Awua e Bianco, sono stati raggiunti grazie ad alcuni interventi importanti (definiti fuori-budget), completando così il reparto in mediana, rimasto scoperto dopo le uscite di Bolzoni e Feola e l'infortunio di Folorunsho. Sulla carta la rosa a disposizione di Cornacchini non è solamente completa e di livello elevatissimo ma composta da elementi con caratteristiche differenti ed adattabili dal punto di vista tattico. L'incognita relativa al modulo sarebbe, dunque, da interpretare in chiave positiva, una sorta di punto di forza.

Tra gli aspetti chiave espressi dal club manager spunta quello relativo alle responsabilità. Le prime partite negative non hanno intaccato la grande fiducia nei confronti del mister. In caso di andamento inferiore alle attese tutta la dirigenza, Scala incluso, e lo staff tecnico saranno pronti a raccogliere il giudizio dei vertici della società senza alcun timore reverenziale.

Tuttavia l'andamento iniziale si è rivelato però sorprendente: troppe difficoltà dal punto di vista della qualità di gioco espresso e alcuni gravi errori individuali. I calciatori, infatti, hanno bisogno di più tempo per potersi calare mentalmente nella nuova categoria, caratterizzata da rivali che quasi sempre sfodereranno prestazioni al di sopra delle loro capacità. Secondo Scala la Serie C rappresenta il passaggio più difficile della risalita del Bari. Dominare il campionato risulterà praticamente impossibile, l'importante sarà crescere come squadra, i nuovi hanno bisogno di tempo per trovare un equilibrio globale con i compagni, e commettere meno errori possibili. Un Bari migliore si vedrà nei prossimi mesi e, grazie alla preparazione atletica svolta, non ci saranno crolli atletici nel corso del campionato (a differenza della D). L'obiettivo è quello di arrivare alla volata finale il più in forma possibile per potersi giocare tutte le carte per raggiungere la promozione diretta