La prima giornata del campionato di Serie C potrebbe concretamente non disputarsi a causa dello sciopero indetto dall'AIC per l'introduzione della norma relativa al limite di 22 giocatori nelle liste. La rottura non sembra però ancora irreparabile. Stando quanto riportato da gianlucadimarzio.com, nella giornata di domani la FIGC vorrebbe provare a mediare tra l'assocalciatori e la Lega Pro, provando a raggiungere un compromesso, come l'allargamento dell'elenco da 22 a 25 elementi come accade in A e B.

Nelle prossime ore, inoltre, si potrebbe anche sbloccare la situazione legata all'ingresso negli stadi (fino a 1000 persone) per cadetteria e Serie C e promulgare il differimento di alcune scadenze di pagamento per le società.

Sezione: News / Data: Mer 23 settembre 2020 alle 21:30
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print