Reggina-Bari, match attesissimo della quarta giornata di ritorno del girone C della serie C, ha riservato sostanzialmente un nulla di fatto per quanto concerne la vetta della classifica. Difatti, la distanza tra le due squadre è rimasta immutata. A questo si aggiunge il risultato dell'andata maturato in circostanze simili, sempre per uno a uno. 

A tal proposito, in caso di arrivo a pari punti il regolamento stabilisce: "La classifica finale viene determinata tenendo conto del punteggio in classifica e, in caso di parità di punteggio fra due o più squadre, mediante la compilazione di una classifica avulsa fra le squadre". La classifica avulsa tiene conto nell'ordine di questi primi tre fattori: "Dei punti conseguiti negli incontri diretti;  della differenza tra le reti segnate e quelle subite negli stessi incontri; della differenza fra reti segnate e subite negli incontri diretti fra le squadre interessate".

Rispetto a questi tre parametri il bilancio si risolve inequivocabilmente in un nulla di fatto, perciò rendendosi necessario scorrere ulteriormente il regolamento della Lega, si deve far riferimento questa volta alla "differenza fra reti segnate e subite nell'intero campionato; maggior numero di reti segnate nell'intero campionato;  minor numero di reti subite nell'intero campionato;  maggior numero di vittorie realizzate nell'intero campionato; minor numero di sconfitte subite nell'intero campionato".

Ora in vantaggio risulta essere la Reggina, in quanto oltre ad aver più punti, vanta la miglior differenza reti (+29), il miglior attacco (46 goal fatti), la miglior difesa (ex aequo con il Bari, 17 goal subiti), il maggior numero di vittorie (16) e il minor numero di sconfitte (2). In quanto a differenza reti, il Bari ha uno score di poco inferiore alla Reggina (+24), facilmente ribaltabile. Inoltre anche il valore dei goal segnati è simile, ben 41 le reti messe a segno dai galletti.

Solo in un caso, negli ultimi anni si è verificato un arrivo a pari punti: nella stagione 2016/17 nel girone A della serie C, fra Cremonese e Alessandria, deciso a favore della prima per la superiorità negli scontri diretti.

Sezione: News / Data: Lun 27 Gennaio 2020 alle 14:30
Autore: Nicola Annese
Vedi letture
Print