C'è anche un biancorosso nella Top 11 dell'ultima giornata del Girone C a cura di tuttomercatoweb. E' Celiento, a segno contro il Teramo. Di seguito, la formazione completa.

Lewandowski (Teramo): strepitoso su Diakitè ed Antenucci, si ripete nella ripresa neutralizzando un colpo di testa di Sabbione. Domenica da protagonista assoluto per il portiere abruzzese.

Celiento (Bari): retroguardia del Teramo immobile sugli sviluppi della punizione che gli consente di pareggiare i conti e allontanare dal "San Nicola" lo spettro della sconfitta casalinga. Ha il merito di crederci e di eludere ogni marcatura.

Miceli (Avellino): Rossi è cliente scomodissimo in questa categoria, ha il merito di non farsi superare praticamente mai. Prova autorevole e senza sbavature.

Silvestri (Catania): sfrutta una punizione calciata magistralmente da Rosaia per battere il portiere con un perfetto colpo di testa. Regala tre punti d’oro agli etnei.

Ciancio (Avellino): un motorino sulla corsia di competenza, sempre pronto a raddoppiare la marcatura quando necessario. Sta crescendo molto sul piano della personalità.

Rosaia (Catania): ci mette tanta qualità, è l’uomo in più della trasferta di Monopoli. Sforna un assist delizioso per la testa di Silvestri, cerca anche gloria personale con qualche pericolosa conclusione dalla distanza.

D'Angelo (Avellino): il primo match-winner della stagione. Inesauribile, non ha tirato mai indietro la gamba offrendo un’ottima prestazione lungo tutto l’arco dei 90 minuti. Poi, in pieno recupero, ha segnato pure il gol vittoria.

Damian (Ternana): una spina nel fianco per la difesa della Paganese. Neanche dieci minuti e avvia l’azione del vantaggio con uno splendido traversone, al 20’ si mette in proprio chiudendo virtualmente la contesa.

Mastalli (Juve Stabia): trasforma in zona Cesarini un calcio di rigore che vale tre punti e tanta serenità. Gli infortuni lo hanno tormentato nell’ultimo anno e mezzo, meritava una domenica da protagonista e senza pensieri negativi.

Giannone (Turris): solo un grande Crispino gli nega la gioia della doppietta, ha il merito di inserirsi in tutte le azioni più pericolose dei campani. Mai banale palla al piede, un giocatore completo e perfetto per il sistema di gioco di mister Fabiano. L’1-0 è frutto di un tiro potente, preciso e imparabile.

Vantaggiato (Ternana): nove minuti ed è già gol. Schema perfettamente eseguito dagli umbri, con Damian in veste di assistman e Falletti impeccabile come rifinitore. Si fa trovare pronto sul secondo palo e beffa il portiere di testa approfittando anche di una marcatura troppo morbida.

Sezione: Serie C / Data: Mar 06 ottobre 2020 alle 07:30
Autore: Redazione TuttoBari
Vedi letture
Print