L’ex difensore del Bari Massimiliano Tangorra è intervenuto ai nostri microfoni per commentare l’esaltante inizio di stagione del Bari, che, grazie ad un mercato oculato e intelligente, è attualmente capolista nel girone C. L’ex allenatore delle giovanili biancorosse si è poi soffermato sulle doti tecniche del centrocampista Mattia Maita, vera e propria sorpresa di questo inizio di stagione dei galletti. Ecco le sue parole: “Si inizia a vedere la mano di Auteri in questa squadra. Il mister sta sfruttando egregiamente i giocatori che il Bari gli ha messo a disposizione, ha la possibilità di poter disporre di due squadre, avendo un cambio per ogni ruolo. Si vede già la sua impronta, con un 3-4-3 molto offensivo con il quale cerca di dominare sempre le partite e di essere aggressivo. Ha giocatori che possono fare più di un goal. Tra tutti mi piace molto Maita, il quale è un giocatore che apprezzo e stimo molto, avendolo adocchiato durante la mia prima esperienza a Monopoli nel 2015, quando lui era a Catanzaro. Vedendolo giocare contro mi colpì moltissimo, tant’è che durante la mia seconda esperienza in biancoverde chiesi alla dirigenza di acquistarlo, ma per il Catanzaro era incedibile”. 

Sul mercato: “Do un voto altissimo al mercato del Bari. La squadra è coperta in tutti i reparti, anzi ci sono due giocatori per ruolo di pari livello. È sicuramente una rosa all’altezza delle aspettative per quello che secondo me sarà un campionato di vertice per i biancorossi”. 

Riguardo le avversarie nel girone: “L’Avellino a mio parere sarà la squadra che più di tutte insidierà il primo posto al Bari. Le altre avversarie saranno, vuoi per blasone che per organico, la Ternana, il Catania e anche il Catanzaro. La Turris come neopromossa è partita benissimo, hanno una base affiatata, che gioca insieme  oramai da due stagioni. Mister Fabiano il Bari lo ha potuto conoscere negli anni della Serie D. La Turris ha mantenuto più o meno lo stesso organico, si sono rinforzati quest’anno con giocatori adatti alla categoria. Sarà secondo me la squadra rivelazione, magari non si posizionerà proprio in alto ma conquisterà senza dubbio un discreto piazzamento ai playoff”.

Sezione: Esclusive / Data: Sab 17 ottobre 2020 alle 18:30
Autore: Andrea Papaccio
Vedi letture
Print