L'apertura ufficiale della sessione di mercato ha dato il la alle prime vere operazioni del Bari. Gli arrivi di Andreoni e Minelli rappresentano però solo l'inizio del restyling targato Giancarlo Romairone. Il direttore sportivo, impegnato su più fronti, ha intenzione di mettere a segno altri colpi in questa seconda settimana di trattative.

L'indiziato numero uno è Leonardo Candellone, che dopo settimane di dialoghi e negoziazioni con il Torino, dovrebbe approdare alla corte di Gaetano Auteri. Un rinforzo necessario per il reparto avanzato, sia in termini numerici che di caratteristiche. Il classe '95 potrebbe essere seguito da Tommaso D'Orazio. L'esterno sinistro, recentemente svincolatosi dal Cosenza, è sempre più vicino alla chiusura dell'accordo con i galletti. Le corsie laterali urgono di una nuova linfa e rientrano tra le priorità del mercato in entrata, dove Andreoni è stato solo il primo pezzo del puzzle. 

Cauto ottimismo ma tempi più lunghi per Carlo De Risio e Daniele Celiento. La trattativa con il Catanzaro è ormai impostata ma servirà ancora qualche giorno per limare le richieste economiche. Discorso simile per la pista Lucas Chiaretti (o Patrick Ciurria), legata allo scambio con il Pordenone per Filippo Berra

Attenzione però sul fronte uscite, dopo gli addii di Bolzoni, Nannini e Staiano, potrebbero muoversi alcuni profili di un certo rilievo. Il primo a lasciare dovrebbe essere Tomasz Kupisz, ormai ad un passo dal passaggio alla Salernitana, alla corte di mister Castori, suo grande estimatore. I granata potrebbero essere anche la meta di Andrea Schiavone. Negli ultimi giorni il centrocampista è entrato di prepotenza nella lista dei sacrificabili ed il suo destino appare lontano dalla Puglia, a prescindere dall'esito della trattativa con la società di Lotito. 

Ridurre il numero dei giocatori attualmente in rosa è uno dei must di Romairone, per via del regolamento che prevede l'inserimento di soli 22 giocatori. Un'altra pista calda è relativa al giovane Michael Folorunsho, su cui le sirene della Reggina appaiono sempre più forti e concrete. Nella zona nevralgica del campo i galletti hanno ben 6 giocatori per due posti, dunque per concretizzare l'arrivo di un nuovo centrocampista (De Risio?), è obbligatoriamente necessario creare spazio. Aggiornamenti in vista anche per Samuele Neglia, tra i calciatori più richiesti in C e lontano dai progetti della nuova gestione tecnica. 

Sezione: Focus / Data: Lun 07 settembre 2020 alle 19:00
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print