In azzurro dopo un inizio di stagione incredibile, Gaetano Castrovilli ha rilasciato alcune dichiarazioni ai social ufficiali della nazionale: "Il Minervino? Giocavo per strada, ad un certo punto si è avvicinato un osservatore e mi ha chiesto di giocare. Ho deciso di iscrivermi alla scuola calcio. I paragoni? Mi hanno paragonato a Kakà, mi ispiravo da piccolo a lui. Cerco di apprendere dai più bravi. Ero nei pulcini, stavo mollando, vedevo la mia famiglia in difficoltà, poi a Bari ho continuato il mio sogno. La danza? La prima volta a cinque anni: ho preso una copertina, l'ho messa a terra e ho iniziato a danzare. La maglia azzurra? La prima volta nell'Under 20, ho esordito facendo due gol con la Polonia".

Sezione: Gli ex / Data: Ven 15 Novembre 2019 alle 18:00
Autore: Redazione TuttoBari
Vedi letture
Print