Brienza decisivo, male la catena di destra. Le pagelle dei biancorossi

17.04.2018 23:10 di Francesco Serrone   Vedi letture
Brienza decisivo, male la catena di destra. Le pagelle dei biancorossi

Terzo pareggio di fila per il Bari che impatta per 1-1 al San Nicola con il Novara e conferma di non attraversare un momento particolarmente felice. Gli uomini di Di Carlo disputano una prestazione di grande sostanza mettendo alle corde la formazione padrona di casa per buona parte di gara. La rete dell'ex Puscas è il giusto premio per un primo tempo in cui il Novara ha tenuto il campo con piglio e autorità. Nella ripresa i cambi operati da Grosso hanno portato al gol del pareggio e a un match più equilibrato. Ma al termine dei novanta minuti sono i piemontesi ad uscire dal campo con qualche rimpianto. 

Di seguito le pagelle dei biancorossi:

MICAI 6,5 Fin dai primi minuti si capisce che per lui si prospetta un'altra giornata di straordinari. Dice di no a Sansone e Puscas prima di ringraziare il palo. Non può nulla sul contropiede orchestrato da Calderoni e finalizzato dall'attaccante rumeno. Nella ripresa le cose, complice una difesa tutt'altro che imperforabile, non vanno tanto meglio;

ANDERSON 5 Sulla sua fascia Calderoni fa quello che vuole. Va un po' meglio in fase di spinta ma la prestazione di Pescara era di ben altra sostanza;

GYOMBER 5,5 Sansone e company se li vede arrivare da tutte le parti e in tutte le maniere. Prova a metterci una pezza;

EMPEREUR 5,5 Abile in fase d'impostazione, meno in marcatura. Come quando perde Puscas nell'azione del palo;

D'ELIA 5,5 Anche sulla fascia sinistra, come su quella destra, il Novara riesce a sfondare con facilità;

HENDERSON 6,5 Tanto agonismo e tanto spirito di sacrificio. E' uno dei pochi che prova a far girare la palla. Ma il giallo rimediato a metà ripresa gli costerà carissimo: salterà il derby col Foggia;

IOCOLANO 5 Fatica a trovare la posizione giusta. Non il peggiore in campo anche se Grosso decide di lasciarlo negli spogliatoi nell'intervallo;

BUSELLATO 5,5 Corre tantissimo, a volte a vuoto. Soffre il pressing alto dei piemontesi;

BRIENZA 6,5 Non compie prodezze ma fa cose semplici e utili. Tanto basta per mettere ordine in una squadra in balia dell'avversario. L'assist per la testa di Floro Flores dimostra, semmai ce ne fosse bisogno, che anche a 39 anni si può essere decisivi;

FLORO FLORES 6,5 Riassapora la gioia del gol dopo tempo immemore. E l'intesa con Brienza produce giocate di alta qualità. Graziato da Marini nel finale;

GALANO 5 Da un suo errore nasce il contropiede che porta al vantaggio del Novara. Nel primo tempo non si vede quasi mai. Un pizzico meglio nella ripresa;

KOZAK 5 Avrebbe bisogno di ricevere palle alte in area di rigore che non arrivano. Dà l'impressione di rallentare il gioco piuttosto che velocizzarlo;

CISSE' 6 Quando ha campo riesce sempre a mettere in difficoltà la retroguardia ospite ma non riesce ad essere incisivo sottoporta. L'eccessivo nervosismo lo porta a rischiare l'espulsione;

TELLO SV 

GROSSO 5,5 I primi sessanta minuti sono forse la peggior prestazione del Bari nell'arco di tutto il campionato, peggio anche dello 0-4 con l'Empoli. Riesce a rimettere (in parte) le cose a posto affidandosi all'estro e all'esperienza di Brienza e Floro Flores e a creare, in un paio d'occasioni, i presupposti per sfiorare un immeritato colpaccio. Ma la fase difensiva va rivista pesantemente. E anche a centrocampo, in assenza di Basha, manca un uomo in grado di dettare i ritmi alla manovra. Non un buon viatico in vista del derby col Foggia.