Un pareggio per 2-2 con il Palermo che, classifica alla mano, lascia il Bari quarto in graduatoria, scavalcato anche dal Catanzaro. Ma la capacità di reazione dimostrata nel rimontare il doppio svantaggio, grazie alle reti di Mercurio e Perrotta, lascia qualche speranza in vista dei playoff. 

Di seguito, le pagelle dei biancorossi:

FRATTALI 5,5 - Belle parate, nel primo tempo. In almeno tre occasioni fronteggia da par suo gli attaccanti avversari. Ma non può nulla sul rigore di Floriano e si addormenta sul raddoppio rosanero.

SABBIONE 5,5 – Richiamato a gran voce, in più occasioni, da mister Carrera, per qualche imperfezione difensiva di troppo. Appare incerto, come troppo spesso in stagione.

DI CESARE 5,5 – Nella difesa biancorossa dovrebbe essere un baluardo imprescindibile. Oggi non appare nella sua miglior giornata. Kanoute fa il bello ed il cattivo tempo, e non sempre lo frena a dovere.

PERROTTA 6,5 – Nel pacchetto difensivo odierno è certamente il migliore. Firma il gol del pareggio, che può avere un’importanza capitale, per morale e classifica.

CIOFANI 5,5 – Al rientro dopo una lunga assenza, fa il quinto di centrocampo, spingendo poco in fase offensiva. Si impegna, ma il Palermo dal suo lato sfonda più di una volta. Sostituito dopo 45’.

SEMENZATO 5,5 – Fa il suo compitino, senza acuti. Una gara decisamente scialba.

MAITA 6 - Cerca di mettere ordine nella manovra biancorossa, e nella prima mezz’ora sembra riuscirci. In difficoltà fino al 2-0 ospite, sul finale si risveglia e partecipa fattivamente all’assalto finale.

 DE RISIO 5,5 – Un paio di buone verticalizzazioni, ad inizio match. Poi non si fa notare più. Giornata difficile anche per lui.

MARRAS 5 – Vivacità ed effervescenza, solo all’inizio. Commette un’ingenuità colossale, regalando il tiro dagli 11 metri agli avversari con un intervento scriteriato. Non salta quasi mai l’uomo, e per uno con le sue caratteristiche è grave. Ha una grande occasione per segnare, ma non arriva sul pallone.

ROLANDO 6 – In fase di spinta prova qualche sortita, senza esito. Corre, ma non di rado con poco criterio.

CANDELLONE 6 – Ci prova in un paio di circostanze. Sul piano della voglia di lottare, nulla da dire. Ma se non trova mai la rete un motivo ci sarà.

ANTENUCCI 5,5 – Altra prestazione a corrente alternata. Non segna su azione da tempo immemore. Ed oggi tira verso la porta una sola volta.

D’URSI 5,5 – Mezzo voto in meno perché spara alle stelle l’ultima occasione del match. Per il resto, si rende utile e non demerita

CIANCI 5,5 – Non è in buone condizioni fisiche, e si vede. Anticipato spesso e volentieri dagli avversari. Ma l’impegno ce lo mette sempre.

MERCURIO 7 – Se non avesse tirato fuori dal cilindro la rete dell’1-2, dando la scossa alla squadra, staremmo parlando di un’altra partita. Il giovanotto c’è e merita altre chance.

CARRERA 5,5 – Urla più che in altre occasioni. Alla fine, la sua squadra si sveglia e porta a casa un punto. Ma la difesa a 3 proposta ad inizio gara non convince appieno. C’è ancora molto da lavorare, e poco tempo a disposizione prima dei playoff.  

Sezione: Il Pagellone / Data: Dom 18 aprile 2021 alle 17:15
Autore: Giovanni Gaudenzi
Vedi letture
Print