Il Corriere dello Sport aggiorna oggi sulle mosse del Bari. Fino a domenica si procederà con sedute facoltative individuali, poi dovrebbero scattare otto giorni di riposo in cui i calciatori potranno riabbracciare le loro famiglie. Da metà giugno, invece, partirebbe il ritiro, che non dovrebbe essere a Bari: Vivarini, spiega il quotidiano, preferirebbe isolarsi con la squadra per 2-3 settimane, con l'ipotesi Abruzzo apprezzata, e in particolare Castel di Sangro.

C'è poi la questione stipendi. Ci saranno dei tagli sui mesi di aprile e maggio, ma l'intesa non è ancora raggiunta. Il Bari vorrebbe comunque garantire una mensilità a chi percepisce meno: Marfella, Corsinelli, Pinto e Liso, fra gli altri.

Sezione: In Primo Piano / Data: Lun 25 maggio 2020 alle 10:00
Autore: Redazione TuttoBari
Vedi letture
Print