Un risultato inatteso e per certi versi inaspettato apre il nuovo anno dei biancorossi. La capolista Reggina, dopo undici successi consecutivi, è caduta sul campo della Cavese e ha conosciuto per la prima volta in stagione il sapore amaro della sconfitta. Il Bari, dal canto suo, sarà impegnato domani pomeriggio a Viterbo contro una squadra falcidiata dalle assenze. Basti pensare che i due bomber dei gialloblu Volpe e Tounkara saranno assenti, per cui i biancorossi hanno davanti un'occasione più unica che rara.

Vincere domani vorrebbe dire portarsi a meno sette punti dalla Reggina. Non approfittare del passo falso degli amaranto significherebbe invece non meritare il primo posto. Antenucci e compagni dovranno scendere in campo consci che la Viterbese è la classica trappola in cui non cascare: una partita sulla carta abbordabile ma da prendere con attenzione e rispetto, per non sprecare l'occasione di rosicchiare qualche punticino ai calabresi.

Il mercato in questo momento passa in secondo piano. E' troppo importante vincere per farsi distrarre dalle trattative in entrata, per rinforzare una squadra già forte e che mister Vivarini sta guidando saggiamente verso il primo posto. Un traguardo che, domani sera, potrebbe diventare un tantino più vicino di quanto ci si aspettasse.

Sezione: In Primo Piano / Data: Sab 11 gennaio 2020 alle 22:00
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print