Ai microfoni di TuttoC, il direttore sportivo della Vibonese Luigi Condó non ha usato mezzi termini per condannare la nuova riforma della Coppa Italia: "Una decisione che non mi trova assolutamente d'accordo. Le squadre di Lega Pro già sostengono spese importanti e nonostante i sacrifici non hanno grande visibilità. La Coppa Italia poteva essere un modo per monetizzare sugli incassi e dare visibilità a società che investono e fanno sacrifici. Spero ci sia un contrattacco da parte di Ghirelli per salvare il salvabile, anche se credo sia difficile si possa tornare indietro". 

Sezione: News / Data: Gio 06 maggio 2021 alle 11:00
Autore: Andrea Papaccio
Vedi letture
Print