Il pareggio casalingo con la Vibonese ha allontanato il Bari dalla vetta che, nella trasferta di Bisceglie, dovrà rimettersi in moto per non perdere altro terreno.

I biancorossi sono la miglior difesa esterna di tutto il campionato: solamente quattro le reti subite dagli uomini di Vivarini lontano dal San Nicola, di cui due al Partenio di Avellino. Un dato molto interessante, sintomo di una compattezza che il collaudato trio difensivo Di Cesare-Sabbione-Perrotta ha mostrato, a più riprese, di avere. Seppur con un raccolto simile (12 punti in casa, 11 fuori) le prestazioni esterne risultano essere meno “ballerine”: un aspetto che, in un momento in cui la vittoria serve dopo due pareggi di fila, può far ben sperare Vivarini in vista del prossimo match.

L’occasione a Bisceglie, inoltre, è molto ghiotta: i padroni di casa, ancora a caccia del primo successo con Pochesci in panchina, hanno avuto un cammino horror tra le mura amiche. Nessun successo, solo tre pareggi ed il misero dato di tre gol fatti che fanno dei nerazzurri la peggior squadra per rendimento casalingo. 

Situazioni diametralmente opposte, un Bisceglie in crisi ed un Bari che deve ripartire: con questi presupposti numerici e di forma si presenta la prossima sfida in campionato di Antenucci e compagni.

Sezione: News / Data: Mer 6 Novembre 2019 alle 21:00
Autore: Alessio D'Errico
Vedi letture
Print