Serie C, staccati più di 92.000 abbonamenti

30.08.2019 22:00 di Claudio Mele   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Serie C, staccati più di 92.000 abbonamenti

E' stata raggiunta quota 92.000 abbonamenti tra tutti e 60 i club di Serie C. Di seguito si riporta il comunicato ufficiale della Lega Pro con le parole del Presidente Francesco Ghirelli.

EsserCi! E’ lo slogan silenzioso dei tifosi, il tam tam che percorre tutta l’Italia dei Comuni e che regala la straordinaria cifra di oltre 92.000 abbonamenti in Lega Pro! Sono numeri da sogno quelli che arrivano dalle società di Serie C e che aumentano di settimana in settimana: si è giocata una giornata di campionato e la voglia di esserci dei tifosi non si ferma. Più di 92.000 tesserati sono una cifra favolosa, frutto anche di politiche efficaci e pragmatiche da parte di molti club.

Ci sono prezzi popolari e sconti per famiglie, iniziative legate alle società per convincere la gente ad abbonarsi: un modo per attirare sempre più tifosi, per far conoscere la propria realtà calcistica a chi magari la ignorava o non la seguiva da vicino. Un prezzo accessibile è un modo per attirare prima e farci prendere gusto poi, se la squadra sul campo regala risultati: si conquista anche così il tifoso del domani. Molte società continueranno nei prossimi giorni la campagna abbonamenti e il numero sarà destinato a crescere. Alcune inseguono i record della propria storia. Dall’Albinoleffe a Fermo, da Alessandria a Gubbio, da Terni a Bisceglie, da Pontedera a Olbia: in una Serie C entusiasmante e ricca di piazze e storia, i tifosi si sentono sempre più coinvolti e protagonisti con la loro passione. Sono molti anche i giocatori importanti e nomi celebri che fanno parte di questa nuova Lega Pro, tante le ambizioni dichiarate e i sogni cullati in silenzio da parte dei principali attori in scena.

La soddisfazione del Presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli è incontenibile: “Ci ho sempre creduto e questo risultato è meraviglioso. E’ la fantastica risposta dei territori e dell’identità della nostra Lega. Non fermiamoci, andiamo avanti, sempre di più, tutti insieme”.