I primi mesi di campionato del girone C hanno visto la capolista Ternana dettare un ritmo davvero elevato, alle sue spalle il Bari ha cercato di mantenere il passo con un’ottima media punti, che ha permesso di blindare il secondo posto e mantenere contatto con il vertice.

In esclusiva ai nostri microfoni Luigi Garzya ha detto la sua sul rendimento dei biancorossi finora: “Non posso dire che la prima parte di stagione sia stata negativa, il problema del Bari quest’anno è stata la Ternana che ha un ruolino di marcia impressionante. È chiaro che il Bari era una squadra allestita per vincere il campionato e lo è tutt’ora, sono convinto che sia ancora in corsa. Se andiamo ad analizzare il cammino del Bari è stato da promozione, le squadre di Auteri fanno tanti goal e giocano bene. Oltre la sconfitta con la Ternana, i pareggi in casa sono stati i passi falsi però se si va ad analizzare sono arrivati con squadre valide, come Teramo e Vibonese. Poi quando giocano con il Bari tutte le squadre cercano di fare la partita della vita”.

Tra pochi giorni il 2021 del Bari si aprirà con la gara interna contro la Turris, una delle tante squadre competitive presenti nel girone meridionale di serie C. Così Garzya si è espresso a riguardo: “La Turris è una signora squadra. Il campionato di quest’anno ci insegna che tutte le squadre giocano bene e molte sono attrezzate per andare ai play-off, il girone C è il più duro di tutti. Ci sono squadre come Juve Stabia, Avellino, Palermo, Catania che vogliono arrivare e ce la metteranno tutta per andare ai play-off”.

Sulla sessione invernale di calciomercato che ha da poco aperto i battenti: “Bisogna intervenire sul mercato perché il Bari deve cercare di vincere direttamente il campionato e secondo me lo può fare, però deve tenere il ruolino di marcia della Ternana, che non potrà vincerle tutte. Quando si arriva a questo punto bisogna pensare anche ai play-off e quindi disporre di una rosa competitiva: devi avere praticamente due squadre, tutti titolari e farti trovare preparato”.

Chiosa finale sulla distanza dal primo posto: “I sei punti non sono niente, sono due partite. Ora il Bari deve cercare di evitare di fare passi falsi, soprattutto con le squadre piccole, sono punti che pesano. Poi bisogna cercare di arrivare vicini allo scontro diretto con la Ternana”.

Sezione: Esclusive / Data: Gio 07 gennaio 2021 alle 19:30
Autore: Michele Tedesco
Vedi letture
Print