Pietro Cianci e Massimo Carrera non sono stati i soli a fare il proprio esordio col Bari nella partita contro il Monopoli. Anche il giovanissimo classe 2003 Giovanni Mercurio, nativo del capoluogo pugliese, ha potuto vestire i colori della sua città, subentrando nel secondo tempo al posto di Maita nel ruolo di trequartista. Mercurio ha mostrato notevoli qualità tecniche nei pochi minuti in cui ha calcato il terreno del San Nicola, per questo abbiamo approfondito in esclusiva con il suo ex allenatore - nonché ex giocatore del Bari - Lorenzo Sibilano il passato calcistico del ragazzo barese: “Io ci ho sempre creduto in lui e nelle sue qualità. L’ho allenato un anno con gli allievi regionali della Levante Azzurro. L’ho spinto verso determinate società, infatti ha giocato nel Chievo e ha fatto anche altri tipi di provini, facendo bene, ma c’è sempre un po’ di difficoltà nel prendere dei ragazzi da fuori. Aveva doti importanti, infatti quando ha fatto il campionato regionale con me ha fatto il salto di qualità. L’avevo pronosticato quest’esordio, spero che adesso possa sfruttare le occasioni che Carrera gli darà”.

Sul contributo che può dare Mercurio al Bari: “Ha delle qualità importanti, sia nell’uno contro uno che in velocità. Non so se Carrera continuerà con questo modulo, ma sono delle caratteristiche che al Bari potranno servire. Dal canto suo c’è la spensieratezza di un ragazzo che ha coronato il suo sogno di giocare con la maglia della sua città, perché è tifosissimo. Anche questo è importante, perché magari adesso c’è più pressione addosso su altri ragazzi, e dall’inizio o a gara in corso può dare quello sprint che può servire negli ultimi metri. Spero che si faccia trovare pronto perché ha fatto tanti sacrifici, ha subito anche qualche delusione ma è sempre stato lì sul pezzo. Sarei felicissimo per lui se potesse continuare a fare la trafila al Bari dalle giovanili in prima squadra come ho fatto io”.

Sezione: Esclusive / Data: Ven 19 febbraio 2021 alle 10:00
Autore: Gabriele Ragnini
Vedi letture
Print