Tempo due settimane ed il pallone tornerà a rotolare sui rettangoli verdi della Serie C col Bari pronto all’assalto della Serie B sfuggita a 90 minuti dal traguardo la scorsa stagione.

A differenziare questa stagione da tutte le altre ci sta pensando il calciomercato nella sua versione estiva-autunnale compressa: tantissime squadre, dalla A alla C, sono in difficoltà coi tempi ed il passaggio ridotto da una stagione all’altra ha condizionato le operazioni di mercato con la maggior parte delle trattative in via di sviluppo o ancora da imbastire. Il Bari ha dato il via ad una rivoluzione tecnica ed il Ds Romairone è al lavoro per fornire ad Auteri il prima possibile tutti gli elementi per inculcare il proprio credo al gruppo che assalterà la Serie B. La via intrapresa coi primi acquisti è quella giusta ma tra passaggi burocratici e trattative, ad oggi la rosa è lontana dall’essere al completo.

In attesa dei calendari e della formulazione ufficiale dei gironi, dunque, si nota come parecchie squadre da vertice, perlomeno ai nastri di partenza, stanno riscontrando questa difficoltà nel costruire in modo netto e deciso la squadra: ad oggi è improbabile stabilire delle favorite, Bari a parte, se non per il blasone o per il progetto che sulla carta si vorrà intraprendere. Il Palermo, che è pur sempre una neopromossa, è a caccia della punta di diamante; il Catanzaro tra entrate ed uscite è un cantiere e le altre si muovono tra incertezze ed attese di nuove possibilità. Resta la Ternana che in attesa di capire in quale girone giocherà, è apparsa la squadra che meglio si è mossa sino a questo momento con un nuovo progetto tecnico e l’ossatura subito messa in piedi per porre la base da cui poi sviluppare il progetto.

Così come il finale della scorsa stagione si è basato su un sottile equilibrio, con incontri ravvicinati e valori sballati, anche la nuova stagione partirà con le stesse incognite che, come al solito, soltanto il campo potrà spazzare via.

Sezione: Focus / Data: Dom 13 settembre 2020 alle 21:00
Autore: Alessio D'Errico
Vedi letture
Print