Marco Romizi è certamente uno dei simboli dell’ultimo decennio biancorosso, avendo trascorso, in riva all’Adriatico, cinque anni della sua parabola calcistica, dal 2012 al 2017. Il mediano aretino, in grado di collezionare, in biancorosso 154 presenze e 4 reti, ha di recente firmato con il Bisceglie, e sarà uno degli ex del derby di domenica, insieme al suo compagno di squadra Altobello.

Poco più di un anno fa, il 16 febbraio del 2020, il centrocampista affrontò i galletti al S. Nicola, da tesserato del Picerno, soccombendo per 3-0, grazie ai gol di Laribi, Antenucci e Scavone. Proverà, domenica, a fare lo sgambetto agli uomini di Auteri sul terreno del “Ventura”. Proprio sull’innesto di Romizi e sulla sua esperienza, infatti, sono  basate le speranze dei nerazzurri di mister Bucaro di evitare la retrocessione tra i dilettanti, schivata, l’anno scorso, solo grazie al ripescaggio estivo.

Per il trentenne, la chance di tornare ad essere importante, dopo sei mesi trascorsi da svincolato, fino al debutto stagionale, nel pareggio esterno dei suoi con la Vibonese, cinque giorni fa. Ora l’incrocio con il suo passato. L’emozione, seppur mitigata dall’assenza del pubblico, certamente ci sarà.

Sezione: Gli ex / Data: Ven 15 gennaio 2021 alle 23:00
Autore: Giovanni Gaudenzi
Vedi letture
Print