Terzo episodio della nostra simulazione sulla panchina del Bari a Football Manager; un’intera stagione di Serie C in cui Mister TuttoBari proverà a conquistare la Serie B. La scorsa settimana vi avevamo lasciato con la vittoria al Granillo con la Reggina ma anche coi due pareggi di troppo che hanno riportato il distacco dalla vetta a 6 punti. Ecco, di seguito, altre 10 giornate che ci portano dalla ripresa a gennaio 2020 sino a metà marzo.

CAMPIONATO - Dopo aver chiuso l’anno con la vittoria sul Rieti, il Bari può ricaricare le pile e rimettersi apposto fisicamente dato un 2019 in calando soprattutto sul piano delle prestazione. Alla ripresa del campionato gli uomini di TuttoBari sono attesi dalla trasferta di Cava dei Tirreni con la Cavese, sorpresa del campionato in piena zona playoff. La gara non si sblocca ma un Antenucci versione Superman mette a segno una tripletta negli ultimi 10 minuti regalando altri tre punti ai suoi. Per la prima al San Nicola match d’alta quota contro il Catania di Mister Lucarelli: nella gara disputata in notturna a decidere è D’Ursi che regala ai biancorossi il terzo successo di fila. A concludere il mese di gennaio la sfida al Partenio di Avellino, altra gara contro una compagine che naviga nelle zone alte di classifica: la partita non ha storia ed il Bari non è praticamente mai in partita perdendo per 3-1 in un match dominato dai Lupi irpini.

Il mese di febbraio, decisivo per le sorti del campionato con ben 5 gare in programma, si apre col derby del San Nicola contro la Virtus Francavilla. A decidere la gara è Scavone che regala tre punti pesantissimi ai suoi. Cinque giorni più tardi altro big match al Ceravolo di Catanzaro coi calabresi appaiati a pari punti coi biancorossi. La gara viene meglio gestita dagli uomini di Auteri ma il Bari si dimostra per una volta brutto ma cinico e grazie alla legge del gol dell’ex si regala una grandissima vittoria con D’Ursi. Il mese più corto dell’anno prosegue senza sosta e la domenica successiva il Bari è ancora impegnato in trasferta, stavolta a Bisceglie: la gara non ha storia e termina 4-2 con D’Ursi, lanciato titolare dopo l’infortunio di Simeri, che si mette in mostra con una tripletta dando linfa al suo magic moment e regalando il tris di vittorie a Mister TuttoBari. Sette giorni più tardi altro derby, stavolta al San Nicola, col Monopoli: la gara è una girandola di emozioni per il pubblico locale ed ospite presente allo stadio. Simeri apre, il Monopoli la ribalta, Schiavone la riagguanta all’89’ ma un minuto più tardi Fella regala al Gabbiano uno dei voli più alti della storia del club biancoverde che sbanca il San Nicola in una gara da thriller. Un duro colpo alle ambizioni del Bari che tre giorni più tardi, ancora tramortito dalla beffa del derby, pareggia a Potenza regalando terreno alla Reggina capolista.

La primavera si avvicina e la fase caldissima del campionato prende il via il 1° marzo: alla 29^ giornata il Bari si rialza grazie al successo interno per 3-1 sul Teramo firmato D’Ursi, Antenucci e Costantino. Sette giorni più tardi trasferta a Lentini con la Sicula Leonzio: 24 ore prima della gara la Reggina, una macchina perfetta di risultati, impatta con l’Avellino mettendo pressione agli uomini di TuttoBari, distanti in classifica ma con la possibilità di rientrare. I biancorossi non floppano e grazie ad una gara senza affanni si affermano per 2-0 con i siciliani regalandosi, nelle ultime 8 giornate, l’assalto alla vetta.

CLASSIFICA - Alla 20^ giornata il Bari era quarto a -6 dalla Reggina e, dopo 10 giornate, i Galletti hanno recuperato una posizione piazzandosi in 3^ posizione. Il distacco dalla Reggina capolista, però, resta invariato: i calabresi si erano portati ad un vantaggio massimo di 10 punti, ridotti a 6 grazie a due pareggi di troppo degli uomini di Toscano. Le ultime 8 gare saranno uno sprint ed il Catanzaro, secondo a -4, parteciperà a quella che potrebbe essere una volata allargata che dirà molto alla 33^ giornata quando al San Nicola è previsto il match dell’anno tra Bari e Reggina.

IL BILANCIO - Protagonista assoluto dell’inizio del 2020 è Eugenio D’Ursi che ha sfruttato il problema fisico di Simeri per prendersi la fiducia del Mister a suon di reti, 5 nelle ultime 10 gare, Male la fase difensiva che ha incassato 9 reti in questo lasso di tempo. Antenucci è il capocannoniere interno con 15 gol; re degli assist, con 8 passaggi vincenti, Karim Laribi e Filippo Costa che, inoltre, è il miglior calciatore per media voto di tutto il girone.

Sezione: Il Bari a Football Manager / Data: Dom 29 marzo 2020 alle 17:30
Autore: Alessio D'Errico
Vedi letture
Print