Nono episodio della nostra avventura sulla panchina del Bari con Mister TuttoBari ad un passo dalla finale playoff per la Serie B. In questa puntata vedremo come è andata a finire la gara di ritorno al San Nicola tra i biancorossi ed il Piacenza che all’andata si erano imposti per 1-0 chiamando i pugliesi alla rimonta. Ricordiamo che non vige la regola dei gol in trasferta ed in caso di vittoria con un solo gol di scarto saranno supplementari, o rigori, a decidere le sorti della gara.

BARI-PIACENZA – In una serata praticamente estiva, dinanzi a 30mila spettatori, il Bari è pronto per sfidare, tre giorni dopo il primo round, il Piacenza di Mister Sforza. Formazione di fedelissimi per Mister TuttoBari che, come sempre, affida ad Antenucci il compito di caricarsi la squadra sulle spalle. Pronti-via ed i biancorossi passano in vantaggio: Peregreffi atterra Antenucci in area e per l’arbitro è rigore. Il bomber biancorosso incrocia il destro sotto la Curva Nord e fa esplodere l’impianto barese. Dopo aver trovato la rete che ha stappato il match, i biancorossi gestiscono la gara senza particolari rischi o azioni degne di nota. Al 43’ azione manovrata dei biancorossi con Bianco e Scavone che palleggiano di qualità in mezzo al campo; l’ex Parma lancia Costa che entrato in area lascia partire un missile mancino che non lascia scampo a Mazzini. È 2-0 Bari con la gioia del pubblico ora diventata incontenibile.

Il Bari va al riposo, dunque, con un risultato che proietterebbe TuttoBari ed i suoi direttamente in finale; i biancorossi controllano la prima parte di secondo tempo facendo scorrere il tempo e cercando di tenere in mano le sorti della gara. Al 66’, però, arriva la rete del Piacenza; l’azione manovrata degli ospiti si sviluppa sulla destra con Mancini che serve sulla corsa Nicco il quale, con freddezza ed ottimo senso del gol, insacca alla spalle Frattali. Un duro colpo per il Bari ora costretto a non demordere sul piano mentale. La stanchezza si fa sentire, i ritmi calano vertiginosamente e la gara non ha altri sussulti rimandando tutto ai supplementari.

SUPPLEMENTARI – La girandola dei cambi, necessari per dare respiro e linfa a squadre stanchissime dopo i 90 minuti, apre i tempi supplementari. La prima occasione è a firma barese: Costa, inesauribile, mette in mezzo per Costantino che in girata di testa sfiora il palo alla sinistra di Mazzini. Il secondo tempo supplementare si apre sulla falsariga del primo ma al minuto 110 c’è il Bari in avanti. Costa, raccolto un pallone da azione d’angolo, scodella per Antenucci che da appena dentro l’area colpisce al volo di destro insaccando la palla all’incrocio! Un gol alla Van Basten per l’highlander biancorosso, un capolavoro, una rete da cineteca che fa crollare lo stadio e che regala al Bari un 3-1, a 10 minuti dal termine, che significherebbe finale playoff. La partita è infinita ed il Piacenza si riversa in attacco a caccia del disperato gol per prolungare la diatriba ai rigori; Sestu scodella dalla destra cross a ripetizione ma i baluardi biancorossi respingono ogni pallone all’interno dell’area barese. Il Piacenza non molla ed al 121’ un secchio d’acqua gelata arriva sul San Nicola: Nicco, servito fuori area, ha la lucidità di appoggiare per Marotta che in area infila Frattali sul primo palo. Una beffa atroce per il Bari, a 20 secondi dalla finale playoff per la B, ed ora costretto ad affidarsi alla lotteria dei rigori e col morale sotto i tacchi.

RIGORI Antenucci, Costantino, Terrani, Schiavone, Laribi: questi i 5 incaricati da Mister TuttoBari per i cinque rigori decisivi. Antenucci è implacabile come al solito, Costantino sbaglia mentre tutti gli altri segnano; Bolis del Piacenza tira alle stelle il rigore mandando la sfida infinita ad oltranza. Serviranno 14 rigori prima di vedere un errore decisivo: tra i biancorossi segna anche Frattali, sbaglia ancora Costantino ed è decisiva la parata del numero uno barese che, dopo una lunga agonia, para su Marotta lanciando il Bari in finale.

Lista rigori

Polidori gol; Antenucci gol;

Corradi gol; Costantino sbagliato;

Marotta gol; Terrani gol;

Nicco gol; Schiavone gol;

Bolis sbagliato; Laribi gol;

Sestu gol; Maita gol;

Zappella gol; Ciofani gol;

Peregreffi gol; Sabbione gol;

Milesi gol; Costa gol;

Mazzini gol; Pinto gol;

Nannini gol; Frattali gol;

Polidori gol; Antenucci gol;

Corradi sbagliato; Costantino sbagliato;

Marotta sbagliato; Terrani gol.

PROSSIMA SFIDA – La finale, da giocare dopo 7 giorni, sarà contro il Vicenza che ha vinto entrambe le sfide contro il Cesena regalandosi la possibilità di andare in Serie B. Una gara tutta da seguire tra due nobili decadute a caccia della risalita in categorie che competono entrambe le società.

Sezione: Il Bari a Football Manager / Data: Dom 10 maggio 2020 alle 19:00
Autore: Alessio D'Errico
Vedi letture
Print