L’ottavo episodio della nostra simulazione sulla panchina del Bari a Football Manager ci vede affrontare la gara d’andata della semifinale playoff per salire in Serie B. Al Garilli di Piacenza gli uomini di Mister TuttoBari affrontano i padroni di casa allenati dall’ex meteora svizzera dell’Inter, Ciriaco Sforza.

PIACENZA-BARI - In una serata non proprio primaverile, con pioggia e temperature basse ad accompagnare i calciatori in campo, Mister TuttoBari conferma gli 11 che hanno battuto la Triestina sette giorni prima. Alla prima azione, così come già capitato in altre gare, i biancorossi vanno sotto; è ancora un calcio piazzato a punire il Bari, vera e propria pecca difensiva della gestione targata TuttoBari. Marotta batte dalla trequarti, Peregreffi gira in porta trovando il miracolo di Frattali che però nulla può sul tap-in di Nicco che da pochi metri fa esplodere il Garilli. Gara in salita dopo 20 minuti, dunque, per i biancorossi. La reazione arriva al 35’ con Antenucci che crossa dalla destra imbeccando D’Ursi solo in area: l’ex Catanzaro arriva bene sul pallone ma impatta malissimo spedendo alle stelle da ottima posizione.

La gara è noiosa, combattuta a centrocampo e con il tatticismo che prevale su qualsiasi giocata del singolo; le occasioni scarseggiano ed il Piacenza, rintanatosi in difesa, punta a trascinare sino al 90’ la gara con questo punteggio. Il Bari, forse stanco, non riesce a giovare neanche della girandola dei cambi; l’unica occasione della gara nella ripresa arriva al 90’ quando Costantino dal centro dell’area manda sopra la traversa il cross di Ciofani. Sconfitta nel primo round, dunque, per il Bari che ora avrà al San Nicola il compito di provare a ribaltare il punteggio sfavorevole maturato in una partita giocata male.

ALTRA SEMIFINALE – A Cesena, nell’altra semifinale, un gol di Nalini ha permesso al Vicenza di superare di misura i padroni di casa che dovranno sperare in un’impresa al Romeo Menti per passare il turno.

Sezione: Il Bari a Football Manager / Data: Dom 03 maggio 2020 alle 17:00
Autore: Alessio D'Errico
Vedi letture
Print