Il primo turno della fase gironi dei play-off ha decretato il suo verdetto. L’avversario del Bari sarà il Foggia, che mercoledì prossimo sarà ospite al San Nicola. L’esordio, dunque, non sarà per niente banale, per via dell’affascinante terzo derby d’Apulia di questa stagione.

In un pomeriggio pieno di colpi di scena, inizialmente sarebbe stato il Palermo, vincente contro il Teramo, ad aprire le danze dei biancorossi. Poi è toccato al Foggia, portatosi in vantaggio a Catania; alla Casertana, che era passata in avanti con Castaldo in casa della Juve Stabia; infine di nuovo al Foggia, per via del suo 1-3 e del pareggio dell’ex Marotta che ha eliminato la Casertana.

Adesso si avvicina l’ora del Bari, che avrà tre giorni a disposizione per studiare a fondo il proprio rivale. Da domani, infatti, la testa dei galletti sarà rivolta esclusivamente ai rossoneri di mister Marchionni. Una squadra che vorrà certamente vendicare la sconfitta subita nella gara di ritorno, in cui una magistrale punizione di Cianci decise la sfida. Nonostante l’uomo in meno a causa dell’espulsione di Maita, il Bari, allora allenato da Massimo Carrera, sfoderò una delle sue migliori prestazioni di quest’anno.

L’attaccante barivecchiano, a segno per la terza volta di fila, fece partire uno storico trenino. Un’esultanza che si sperava potesse rigenerare entusiasmo, fondamentale per poter vivere al massimo la seconda parte del campionato. La speranza è che, quello stesso trenino, stavolta possa riprendere la sua corsa proprio nel momento clou della stagione. A partire dal Foggia.

Sezione: In Primo Piano / Data: Dom 09 maggio 2021 alle 20:15
Autore: Gabriele Bisceglie
Vedi letture
Print