Il mese di maggio è stato particolarmente movimentato per la Serie C. In poche settimane le squadre hanno dovuto modificare radicalmente i propri piani: dalla proposta di stop definitivo del campionato al piano per la ripartenza, chiudendo così le polemiche relative ai criteri della quarta promozione. Sarà, infatti, il campo a decretare la squadra meritevole della Serie B ma in un contesto più unico che raro. Si passerà dai playoff, una modalità solitamente ricca di sorprese e di dinamiche particolari, ancor di più accentuate dallo stop di oltre 2 mesi. L'assenza degli allenamenti di squadra ha praticamente azzerato una serie di fattori, che avrebbero potuto agevolare le squadre più forti come la condizione fisica e l'intesa con i compagni.

La post season sarà una sorta di mini stagione, dove ogni singolo giorno di preparazione potrebbe fare la differenza. Una tappa fondamentale nel cammino del Bari, chiamato a riscattare una stagione soddisfacente ma al di sotto dell'obiettivo stagionale della promozione diretta. Oltre ai calciatori, sarà fondamentale la programmazione di mister Vivarini e del suo staff, che dovrà rapidamente ritrovare quelle dinamiche di gioco e tecnico-tattiche, che avevano contraddistinto l'evoluzione della squadra. 

Fortunatamente i biancorossi rientreranno in campo più avanti rispetto alla maggior parte delle rivali e avranno così qualche giorno in più per ritrovare un minimo di brillantezza atletica e gli spazi tra i reparti. Tuttavia si prospettano delle sfide a bassa intensità, tra caldo e condizioni fisiche al limite, in cui i biancorossi potrebbero sfruttare al meglio le enormi qualità dei singoli, su tutti Laribi ed Antenucci.

La data della ripresa non è però ancora ufficiale ma si parla di un possibile inizio tra fine giugno e i primi giorni di luglio per la disputa della finale di Coppa Italia C tra Ternana e Juventus B, fondamentale per stabilire il tabellone dei playoff e le effettive partecipanti. Al momento pare, infatti, confermata la classica modalità a 28 squadre e così il Bari rientrerebbe in campo diverse settimane successive, indicativamente dopo il terzo weekend di luglio. Tuttavia occhio alle sorprese, a partire dal prossimo Consiglio Federale, che dovrebbe fornire ulteriori conferme sull'organizzazione della fase ad eliminazione diretta.

Sezione: In Primo Piano / Data: Sab 30 maggio 2020 alle 18:30
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print