Diciassette risultati utili consecutivi (11 vittorie e 6 pareggi) dall’inizio dell’era Vivarini. Si presenta così, il Bari, alla sfida di domenica contro la capolista Reggina. Nello stesso turno di campionato che vedrà contrapposte, in contemporanea alla sfida del “Granillo”, Monopoli e Ternana, in un’altra gara d'alta classifica.

I calabresi di mister Toscano, ancora in vantaggio di sei lunghezze sui galletti, hanno marciato, nel girone d’andata, a ritmi impressionanti. Successivamente alla sosta natalizia, però, hanno inanellato 2 sconfitte, le prime della stagione, inframmezzate dalla discussa vittoria di Bisceglie. In questi ultimi 3 match la squadra amaranto ha subito ben 6 reti, segnandone la metà. Il bomber della compagine, Simone Corazza, autore sin qui di 14 gol, è a secco dal primo dicembre scorso.

I biancorossi, dunque, se la dovranno vedere con una prima della classe certamente delusa dagli ultimi risultati e determinata a mantenere il vantaggio in graduatoria acquisito sin qui. E dovranno cercare di vincere, per rosicchiare altri tre punti, pur privi del lungodegente Hamlili e, forse, di capitan Di Cesare.

Qualche ulteriore rinforzo potrebbe arrivare dal mercato (si parla insistentemente del difensore dell’Empoli Veseli), ma quel che conterà, come sempre, sul campo, saranno tecnica e determinazione. Ci sarà una grande cornice di pubblico, in un pomeriggio impreziosito dal gemellaggio storico tra le due tifoserie. Ma in campo, di certo, sarà battaglia.

Sezione: In Primo Piano / Data: Gio 23 Gennaio 2020 alle 13:00
Autore: Giovanni Gaudenzi
Vedi letture
Print