Il progetto del Bari targato De Laurentiis non si fonda soltanto su giocatori dai nomi altisonanti come Antenucci e Di Cesare, capaci di trainare i galletti fin da subito. Negli ultimi due anni, la rosa biancorossa si è arricchita di giovani rampanti, tra cui alcuni attualmente in prestito, che avranno la possibilità di maturare per provare a rappresentare il futuro del Bari.

Tra i giocatori rimasti nel capoluogo pugliese, il talento più emblematico è Marfella, che, dopo essersi reso protagonista la scorsa stagione in prestito dal Napoli, è stato acquistato a titolo definitivo. Quest’anno ha collezionato solo 3 presenze – di cui 2 a porta inviolata - venendo messo in secondo piano rispetto a Frattali, dato il bagaglio d’esperienza che l’ex Parma si porta dietro. Tuttavia, la dirigenza del Bari punta forte su di lui per i prossimi anni. Anche il terzo portiere classe ‘02 Liso, di origini andriesi, potrebbe dare manforte ai biancorossi in futuro, anche se per ora non è ancora sceso in campo col Bari.

Sulla fascia l’emergente principale è Corsinelli, terzino di 22 anni acquistato la scorsa estate dal Piacenza. Nelle sue 18 apparizioni stagionali, ha dato prova di essere un elemento impattante a gara in corso, contribuendo anche con 2 assist. Discorso diverso per il suo coetaneo Folorunsho, che, bloccato dall’infortunio e da prestazioni poco convincenti, è rimasto ai margini del progetto. Tredici blande presenze per il centrocampista di proprietà del Napoli che, avendo un altro anno di contratto col Bari, proverà a riscattarsi il prossimo anno.

Turi e Nannini sono i due baby galletti dislocati in prestito in C, rispettivamente al Bisceglie e al Piacenza. I due terzini under 23 hanno continuato a collezionare minutaggio dopo lo scorso campionato di Serie D, mettendo a referto 24 e 13 presenze; Nannini ha anche trovato il gol nella sua seconda partita da titolare con gli emiliani.

Infine, occhi aperti per il fantasista classe ’01 Staiano, che, pur non avendo mai esordito con la prima squadra biancorossa, si è fatto notare con la Primavera. Il suo anno in prestito al Foggia gli ha profittato 2 segnature su 20 match giocati, e il Bari, chissà, potrebbe essere la sua prossima rampa di lancio.

Sezione: News / Data: Sab 30 maggio 2020 alle 11:00
Autore: Gabriele Ragnini
Vedi letture
Print