La testa del Bari è ormai proiettata al prossimo turno di campionato, in programma sabato pomeriggio allo stadio San Nicola contro il Foggia. Una sfida dal sapore particolare, il derby d’Apulia che nel girone d’andata ha regalato una brutta delusione. La prestazione incolore e abulica fu punita dal rigore di Curcio, condannando la squadra alla sconfitta. Da quel momento, 1 novembre, la situazione però è radicalmente cambiata in casa biancorossa.

Le settimane travagliate, caratterizzate dall’esonero di mister Auteri, sembrano ormai lontane anche se i risultati del 2021 evidenziano una certa difficoltà con appena 12 punti in 8 gare. Tuttavia in vista della sfida contro i satanelli c’è un dato positivo, considerato che i 3 successi del nuovo anno sono tutti arrivati nei confronti contro formazioni pugliesi. Dal ko in terra dauna, il Bari non ha più fallito l’appuntamento con i derby, tra le note dolenti della passata stagione (2 vittorie su 5). Il parziale più largo è arrivato contro la Virtus Francavilla, un sonoro 4-1, mentre più sofferte sono state le imposizioni su Bisceglie e Monopoli.

La gara del prossimo fine settimana sarà però la vera prova del nove per il tecnico Carrera. La squadra ha mostrato segnali di ripresa in termini di personalità ed atteggiamento, oltre che un maggior ordine e compattezza tra i reparti. Tuttavia due partite non possono cancellare definitivamente tutte le problematiche ed insicurezze riscontrate a fasi alterne per oltre 5 mesi. Bisogna evitare passi falsi e ulteriori complicazioni di classifica con il secondo posto ormai lontano 4 punti (ma con una gara in meno) ed un Avellino sempre più in ottima forma.  

Sezione: News / Data: Mer 24 febbraio 2021 alle 08:00
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print