Novità sulla questione stadio arrivano da Baritoday.it. Secondo la fonte, tra pochi giorni il Comune dovrebbe ricevere il cronoprogramma per la sostituzione dei primi 20mila seggiolini, come previsto a inizio stagione dalla normativa della Lega Pro, dalla ditta vincitrice, la Toscano, che ha offerto un ribasso d'asta di oltre il 32% rispetto alla somma complessiva stanziata dal Comune, di 692mila euro.

Così ha commentato l'Assessore allo Sport Pietro Petruzzelli: "Attendiamo che la ditta di comunichi il calendario relativo all'arrivo dei seggiolini. Non saranno disponibili tutti insieme ma a scaglioni". Per questo motivo si sta cercando di capire come impostare i lavori, attraverso due tipologie di intervento: "Nel primo caso - dice Petruzzelli - si potrebbe procedere senza chiudere settori e sostituire i vecchi seggiolini tra una partita e l'altra. La seconda ipotesi, invece, è quella di prendere, per volta, una parte più ampia della Tribuna. In questo caso si tratterebbe di un'operazione più veloce in fase di montaggio e più lenta in quella di smontaggio". Non vi sarà alcuna riduzione di capienza, nè tantomeno una rimodulazione delle file esistenti. 

Confermato l'accordo quadro tra il Comune e la ditta: "Il fornitore avrà la titolarità dei lavori per due anni. In pratica, se vi sarà come ci auguriamo la promozione in Serie B, quando sarà necessario sostituire anche i seggiolini delle curve, non avremo bisogno di fare un'ulteriore gara d'appalto". Gli interventi saranno realizzati sicuramente oltre il limite-deroga concesso dalla Lega Pro al Bari in quanto neopromossa, ovvero inizio febbraio, per mettersi in regola normativa. Da questo punto di vista, però, non vi dovrebbero essere penalizzazioni.

Top secret ancora il modello di decorazione che andrà a modificare l'aspetto del 'San Nicola'. Unica certezza l'uso dei colori sociali del Bari, il bianco e il rosso.

Sezione: News / Data: Ven 17 gennaio 2020 alle 15:15
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print