Un pareggio che lasciò parecchio rammarico nei tifosi del Bari, che videro la propria squadra dominare il Padova per tutti i novanta minuti, ma che alla fine non impedì la festa biancorossa, esplosa due settimane dopo. Il 2 giugno 1985, allo stadio Della Vittoria, andava in scena la sfida fra i veneti ed i pugliesi che, guidati da Bruno Bolchi, cercavano punti pesanti per ottenere la prima promozione dell'era Matarrese.

La partenza fu ottima per un Bari passato subito in vantaggio con un rigore calciato da Edy Bivi, ma la formazione biancorossa abbassò la guardia troppo presto, venendo travolta dalla furia del Padova, che in pochi minuti prima pareggiò e poi passò avanti con Emilio Da Re Fabrizio Salvatori.  Da lì in poi fu partita a senso unico, con un assedio della squadra allenata da Bolchi, a caccia del pari.

Il gol del definitivo 2-2 arrivò allo scadere, grazie a Francesco Cuccovillo: il Bari riuscì a portare a casa un punto preziosissimo. Due settimane dopo la vittoria contro il Pescara, nell'ultima giornata di campionato, avrebbe portato alla tanto sperata promozione, festeggiata da tutta la città, che si riversò in piazza per celebrare quei calciatori che in soli due anni avevano portato il club dalla C (dov'erano fino all'anno prima) alla massima serie.

Sezione: Amarcord / Data: Mar 02 giugno 2020 alle 18:30
Autore: Raffaele Digirolamo
Vedi letture
Print