É una classica del Meridione, una sfida di cartello che farebbe la sua figura anche in massima serie. Bari e Palermo si affrontano domani per la sessantasettesima volta nella storia, ma solo la seconda in Serie C. La sfida, infatti, è andata in scena sempre ai livelli più alti del calcio italiano e vede un perfetto equilibrio: 22 vittorie a testa e 22 pareggi. 

Limitandosi alle sfide in Puglia, il Bari conta 20 successi, 7 pareggi e 5 sconfitte. L'ultima risale alla gara del 2017/18, con i biancorossi che da primi in classifica affrontarono un Palermo in spolvero. Quella gara terminò mestamente 0-3 per i siciliani, in cui spiccò la prova di Coronado, autore di un gol di pregevole fattura. 

L'ultima vittoria biancorossa è datata 2013, all'inizio della meravigliosa stagione fallimentare. Contro il Palermo di Gattuso, Dybala e Belotti, gli uomini di Aberti disputarono una delle migliori prestazioni del girone d'andata e anche dell'intero campionato. Di Sciaudone e Ceppitelli i gol baresi, con Lafferty che andò a rete per i rosanero. La sera stessa Zamparini optò per l'esonero dell'attuale tecnico del Napoli, ora alle dipendenze proprio dei De Laurentiis.

Come non dimenticare anche la splendida vittoria nella Serie A 2009/10. Gli uomini di Ventura in quell'occasione dipinsero calcio, con le sovrapposizioni, i veli, le triangolazioni che sublimarono in uno spettacolo con pochi eguali. 4-2 il finale, con Bonucci, Alvarez, Barreto e Koman i marcatori, in una partita perfetta che forse ha rappresentato l'apice della storia del Bari. Nei rosanero quella sera giocavano giocatori del calibro di Cavani, Sirigu e Pastore.

Sezione: Corsi & Ricorsi / Data: Sab 17 aprile 2021 alle 13:00
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print