Abbiamo intervistato l’ex centrocampista di Bari e Genoa Daniele De Vezze, che ha parlato alla nostra redazione dell’attuale momento dei biancorossi, soffermandosi sul profilo di Gian Piero Ventura, accostato in queste ore alla panchina dei galletti. Ecco le sue parole: “Non sempre il cambio di allenatore può portare benefici. L’allenatore che entra in corsa deve adattarsi ai giocatori che non ha scelto lui, è vero che è sempre una scossa per l’ambiente ma è pur vero che c’è una percentuale di fallimento alta. Ballardini ogni volta che va al Genoa riesce a salvarli, dipende da che allenatore prendi, nel Bari c’è da lavorare soprattutto nella testa dei giocatori”.

Su Ventura: “Quando l’ho conosciuto era quasi all’apice, da lì in poi ha spiccato il volo, allenando il Torino e la Nazionale italiana. Sul Ventura allenatore non posso dire nulla ma non so se possa essere la persona giusta per il Bari. Ventura è tra i tecnici più preparati nel panorama calcistico italiano ma da qui a dire che possa risolvere tutti i problemi del Bari ce ne passa”.

Riguardo la situazione in campionato: “Non me ne vogliano i baresi ma credo che il campionato lo possa perdere solo la Ternana. Le Fere sono irraggiungibili per qualità della rosa, per il modo in cui giocano e per come affrontano le partite. La Ternana manca da tanto nei palcoscenici importanti, sarà difficile possa sfumarle la promozione”.

Sul centrocampo: “Ho giocato con Bianco, lo conosco bene, ma quello che mi piace di più è Maita, alterna quantità e qualità. Non lo conoscevo prima, è stata una bella sorpresa. Valutare un reparto in questo modo non sarebbe giusto, il Bari non è riuscito a diventare una squadra in questi mesi perché ha alternato buone prestazioni a blackout totale. Tutto questo è sinonimo che qualcosa non va. Nell’ultima giornata non so se per caso o per chissà cos’altro sono venute a mancare pedine fondamentali. C'è da fare un grandissimo lavoro nello spogliatoio e nella testa dei giocatori. Parte tutto da lì, se la testa sta bene gira tutto più facilmente. In questo momento Bari è in una situazione abbastanza delicata”.

Sezione: Esclusive / Data: Lun 08 febbraio 2021 alle 16:15
Autore: Andrea Papaccio
Vedi letture
Print