E' un momento difficile in casa Bari, con i ragazzi di mister Auteri mandati in ritiro a schiarirsi le idee e compattarsi in vista della gara di domenica con la Viterbese. L'avversario, nonostante la classifica, non è dei più semplici. Per presentarci il lunch match domenicale, è intervenuto ai nostri microfoni il direttore tecnico dei gialloblù, Francesco Pistolesi: "Veniamo dalla buona vittoria con la Turris, che ritengo importantissima. Abbiamo iniziato questo campionato con uno staff ed una dirigenza poi cambiati, per questo penso che sia iniziato finalmente il nostro campionato. Abbiamo fatto un buon mercato, ci siamo organizzati a livello societario e di campo. Da qui alla fine cercheremo di dire la nostra. Non voglio dire che questa vittoria sia scaccia-crisi, perché dobbiamo pensare ogni giorno a dare il massimo. Di conseguenza arriveranno i risultati. Non ci poniamo obiettivi: abbiamo un bel gruppo e dobbiamo solo pensare a lavorare, poi tra qualche giornata vedremo la classifica. Ricordo anche che siamo stati insieme al Palermo la quadra con più casi Covid: è stato un inferno. Abbiamo scommesso con Taurino e posso dire che sta facendo molto bene". 

Un commento anche sul momento in casa Bari: "Noi pensiamo alla nostra situazione. Il momento del Bari non ci interessa: sappiamo la loro forza qual è e conosciamo i loro giocatori, che in ogni momento possono cambiare la partita. Capitano nell'arco di una stagione momenti più o meno facili, ma ritengo il Bari resti una delle favorite a vincere il campionato. Vantaggi o svantaggi per la Viterbese? Penso che per loro questo potrebbe essere un momento decisivo del campionato. Noi non abbiamo nessun pensiero, veniamo in Puglia per giocarci la nostra partita. Dovremo essere leggeri di testa, quasi come se fosse un'amichevole (ride, ndr). Sono poche le squadre che affrontano il Bari e la Ternana e vincono o conquistano punti, per questo serve leggerezza mentale. Sicuramente non abbiamo niente da perdere. Ce la giocheremo con i nostri concetti e le nostre caratteristiche. Se il Bari sarà più bravo di noi a fine partita stringeremo la mano ai nostri avversari".

Pistolesi dà anche giudizio più generale su quello che è stato il campionato del Bari: "Più che demerito dei galletti sottolineerei i meriti della capolista, che sta facendo qualcosa di strepitoso, un campionato a parte. Se andassero un po' più piano, forse i punti sarebbero stati di meno e staremmo parlando di altro. Il Bari comunque sta facendo il suo campionato. Manca qualche vittoria in più, ma non sta andando male. Tolta la Ternana, i biancorossi sono alla fine quelli che stanno facendo meglio di tutti".

Sezione: Esclusive / Data: Ven 05 febbraio 2021 alle 23:00
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print