Ex allenatore dell’Avellino che ha affrontato il Bari quest’anno, Ezio Capuano è intervenuto ai nostri microfoni per commentare la stagione biancorossa ed il futuro che attende il club della famiglia De Laurentiis: “Non saprei dire cosa non ha funzionato ma al Bari non mancava nulla con una squadra faraonica per questa categoria, una società ben strutturata ed un allenatore importante. I punti persi nella fase iniziale credo siano stati decisivi perché dover recuperare terreno per tanto tempo risulta poi difficile e qui subentrano i meriti della Reggina che ha condotto un campionato stratosferico. C’è poco da rimproverare al Bari che è arrivato in finale playoff ed in quella gara potrebbe aver inciso anche l’infortunio a Simeri: è stato fatto un campionato importante ma non importantissimo".

Sul prossimo campionato, questo il pensiero di Mister Capuano: “Come è normale che sia ora tutti i fari saranno puntati sul Bari ancor di più rispetto a quanto non lo fossero già nella stagione appena conclusa. Le attenzioni su questa compagine saranno ancora più notevoli: il Bari ora può pianificare e scegliere se continuare con Vivarini, se cambiare e può valutare se apportare delle modifiche o se proseguire su questa strada. C’è tempo e spazio per gestire attenzioni e pressioni che ci saranno”.

Sulla proprietà dei De Laurentiis, il Mister si è così espresso: “Purtroppo nel calcio conta solo il risultato però, nonostante questo passo falso, se fossi un tifoso del Bari sarei contento e tranquillo per i prossimi 40 anni con questa proprietà alle spalle. Il paragone con la gestione di Lotito con Lazio e Salernitana non regge molto perché mentre lì c’è una sola figura a gestire tutti i movimenti, a Bari c’è Luigi De Laurentiis che è innamorato del Bari. Pur della stessa famiglia, LDL si occupa del Bari con uno sguardo al Napoli, mentre il papà si occupa del Napoli con un occhio ai biancorossi. Le due attività sono distaccate seppur con la possibilità da parte dei pugliesi di poter fare sponda sotto diversi aspetti con il club partenopeo".

Sezione: Esclusive / Data: Mer 05 agosto 2020 alle 17:00
Autore: Alessio D'Errico
Vedi letture
Print