"Gallina vecchia fa buon brodo", uno slogan popolare ripetuto da generazioni di italiani, che come tutti i proverbi un fondo di verità la conserva sempre. Aveva utilizzato questa frase un'altro vecchietto dello sport italiano, Valentino Rossi, per celebrare il suo ultimo mondiale, ed i tifosi biancorossi si auspicano che possa servire per celebrare anche la stagione del suo baluardo più esperto. Si parla del capitano Valerio Di Cesare, pronto ad iniziare la nuova stagione forte dell'esperienza accumulata nel corso dei suoi trentasette anni.

Se il rituale d'avvio campionato è lo stesso, pur slittato di qualche mese a causa dell'emergenza sanitaria, la situazione vissuta dal centrale è del tutto particolare: quella che sta iniziando potrebbe essere la sua ultima stagione sul prato da gioco, quantomeno con la maglia biancorossa. Del resto, arrivati ad una certa età, ragionare anno dopo anno diventa inevitabile. 

A rendere particolare questo avvio di stagione c'è anche la voglia di riscatto di un calciatore che aveva puntato tutto sulla possibilità di riportare in alto il Bari. "Ho trentasette anni, forse perché sto chiudendo la carriera la sento ancor di più" aveva detto prima dei playoff, ragion per cui pochi come lui sentono addosso la responsabilità data dal non poter più sbagliare.

Ed allora, l'obiettivo è quello di guidare il Bari alla vittoria. Pochi possono farlo meglio di colui che nel corso degli anni ha accumulato esperienza in tutte le categorie, ed ora è pronto a prendere per mano i compagni meno esperti. La prospettiva è quella di una stagione da vivere senza pensare al futuro, la speranza quella di centrare il traguardo mancato poche settimane fa.

Sezione: Focus / Data: Sab 29 agosto 2020 alle 18:30
Autore: Raffaele Digirolamo
Vedi letture
Print