Cassano ne ha per tutti. Al Corriere dello Sport l'intervista all'ex attaccante biancorosso: "Siamo un calcio scadente, il quarto o il quinto d’Europa. Fino al 2010 i migliori venivano da noi, adesso accogliamo soltanto calciatori mediocri o grandi vecchi, qualcuno spremuto".

E ancora... "Sono pazzo dell’Atalanta, e mi piace la Roma. Fonseca è bravo, gioca all’attacco. Capello? Don Fabio, poverino. Ogni volta che lo incrocio mi ripete “che testa di cazzo che sei”. Ha ragione, ma gli voglio un bene dell’anima. A Trigoria mi inseguì per tutto il campo perché avevo abbandonato la partitella 7 contro 7. Quando mi rompevo le palle, via gli scarpini e rientravo nello spogliatoio. Io scappavo e lui dietro, sembravamo Totò e Peppino".

E su Cristiano Ronaldo... "Risolve, ma partecipa poco. Per me in questi tre anni ha fatto malissimo".

Sezione: Gli ex / Data: Sab 27 febbraio 2021 alle 12:00
Autore: Redazione TuttoBari
Vedi letture
Print