E' emergenza maltempo a Venezia. La città vive giorni di gravi preoccupazioni. Paolo Poggi, ex attaccante biancorosso, racconta la sua testimonianza a gianlucadimarzio.com: "All’acqua alta siamo abituati, a combattere contro la corrente no. L’acqua è entrata nell’ingresso di casa mia, ma quelli che avevano bisogno di una mano erano altri. Quindi sono sceso con mio figlio: in momenti del genere in fondo non servi a niente, ma l’incoscienza ti dice di provare comunque a renderti utile. Oggi non servono parole, ma azioni concrete. Parlando con la società e i ragazzi, tutti erano e sono tuttora a disposizione se ci fosse bisogno di braccia. Poi bisogna gestire le operazioni in spazi ristretti, ci vuole attenzione. Ma la cosa più importante è far sapere che noi ci siamo".

Sezione: Gli ex / Data: Ven 15 Novembre 2019 alle 07:00
Autore: Redazione TuttoBari
Vedi letture
Print