Perrotta e Bianco da brividi, Antenucci ci prova. Le pagelle

22.09.2019 20:00 di Mario Caprioli   Vedi letture
Perrotta e Bianco da brividi, Antenucci ci prova. Le pagelle

Prima vittoria in campionato per la Virtus Francavilla, secondo ko (il terzo se si considera la Coppa Italia) per il Bari che colleziona un’altra figuraccia. Al Giovanni Paolo II decide la rete di Mastropietro ad un quarto d’ora dal termine. I galletti restano a quota 7, con la vetta distante ben 5 lunghezze dopo sole cinque giornate.

Di seguito le pagelle:

FRATTALI 6 Due parate di livello prima del vantaggio del Francavilla sul quale non ha responsabilità;

SABBIONE 5 Pasticcione. Anziché spazzare la sfera fuori dall'area di rigore, serve a Mastropierro il pallone dell’1-0;

PERROTTA 4.5 Si fa saltare come un birillo in occasione dell’azione che porta al gol dei padroni di casa;

DI CESARE 5 Anziché dare la carica, finisce per affondare insieme al resto della squadra. Non dà mai sicurezza al reparto;

COSTA 5.5 Più pimpante del solito ma poco preciso. Prova a rendersi pericoloso con le sue sgroppate sulla sinistra;

BERRA 5 Sfiora il gol nel primo tempo. Poi cala alla distanza venendo sovrastato dai calciatori della squadra di casa;

BIANCO 4.5 Dovrebbe impostare e dettare i ritmi. Nulla di tutto ciò, troppi errori per un calciatore di categoria superiore;

HAMLILI 6 L’unico a salvarsi della mediana ma Cornacchini decide di sacrificarlo per inserire un attaccante in più;

AWUA 5.5 Un passo indietro rispetto alla gara di lunedì. Ma da un giovanissimo difficile attendersi di più;

FERRARI 5 Spreca una buona opportunità nella prima frazione. Poi finisce per schiantarsi con la difesa biancazzurra;

ANTENUCCI 6 E’ l’uomo più pericoloso degli ospiti. Poluzzi gli nega la gioia del primo gol su azione;

D’URSI 5.5 Cerca di vivacizzare il reparto offensivo ma risulta confusionario;

FLORIANO 5 Entra per cambiare la partita, non fa nulla per mutare il corso del match. Involuto;

TERRANI sv

CORNACCHINI 4.5 Le sue responsabilità sono evidenti. A Francavilla l'ennesima confusione tattica. Al momento al Bari manca tutto per essere una squadra da vertice.