Il sogno promozione che il Bari insegue da tempo avrà il proprio epilogo nelle prossime partite dei playoff. Se i biancorossi dovessero superare la Carrarese, dovrebbero andare in scena con l’ultimo atto nello spettacolo dei playoff: la finale. Nella storia ultracentenaria dei galletti, però, questo tipo di partite hanno quasi sempre rappresentato un tabù.

L’ultima finale disputata dai biancorossi risale a 30 anni fa, in Mitropa Cup, col trionfo sul Genoa per 1-0 grazie al gol di Perrone. Quella partita viene ricordata in maniera particolarmente felice e nostalgica perché, oltre a rappresentare l’ultimo trofeo vinto dal Bari, fu anche l’ultima volta che il Bari calcò il terreno dello Stadio Della Vittoria in una partita ufficiale. Da quel momento in poi si trasferì al San Nicola.

Facendo un altro passo indietro, si può risalire allo spareggio promozione del ’58. Fu un doppio incontro andata-ritorno contro il Verona, al pari delle attuali finali playoff di Serie B, con la differenza che quel tipo di spareggio seguiva il modello attuale del dentro-fuori della Bundesliga: quell’anno i galletti conclusero al secondo posto di B, mentre i veneti arrivarono ultimi in Serie A. Entrambi gli incontri furono vinti dal Bari per un risultato totale di 3-0 con la tripla firma di Erba.

Non sempre però i biancorossi hanno potuto vivere la possibilità di disputare una finale, e diverse volte i sogni sono sfumati. Nel ’91, ad esempio, sulle ali dell’entusiasmo della vittoria in Mitropa, il Bari gareggiò in maniera pregevole in Coppa Italia, arrivando ai quarti di finale. Lì, però, incontrò il Milan di Sacchi, fresco vincitore di Coppa Dei Campioni e Supercoppa UEFA. I galletti furono eliminati, ma subirono un solo gol nel corso dei due match di andata e ritorno, mantenendo alto il proprio onore contro una delle squadre italiane più forti della storia.

Negli anni più recenti, i biancorossi hanno dovuto abbandonare il sogno finale, mai realizzatosi, in tutte le occasioni ai playoff (di Serie B). Dalla meravigliosa stagione fallimentare del 2014, in cui furono eliminati nella sfida con il Latina in semifinale, ai playoff terminati già al primo turno nel 2016 e nel 2018 rispettivamente contro Novara e Cittadella.

I baresi non hanno la possibilità di vivere una finale ormai da 30 anni, e questi playoff sembrano l’occasione giusta per poter raggiungere l’ultimo step prima del traguardo e, chissà, sognare ancora più in grande.

Sezione: In Primo Piano / Data: Gio 16 luglio 2020 alle 16:00
Autore: Gabriele Ragnini
Vedi letture
Print